E' tutto pronto per la partenza della 8 Ore di Suzuka che scatterà domenica con la 42esima edizione in programma.
E se gli orari saranno un po' proibitivi per l'Italia, dato che l'inizio è previsto per le 4:30 ora italiana (11:30 ora locale), lo spettacolo che andrà in scena in Giappone sarà assicurato dato che a darsi battaglia saranno le più grandi e conosciute Case motociclistiche giapponesi: Honda, Sukuzi, Yamaha e Kawasaki.
In palio, ci sarà anche il titolo Endurance FIM EWC e mai come quest'anno saranno tanti i piloti del panorama della Motogp e Superbike che si daranno battaglia.

CHE LA GRANDE BATTAGLIA ABBIA INIZIO – Quella della 8 ore di Suzuka, è una battaglia senza esclusione di colpi dove quest'anno, le varie Case hanno scelto piloti fortissimi per riuscire a battere soprattutto la Yamaha, vincitrice delle ultime cinque edizioni.
A scendere in pista in sella all'R1 sarà il già collaudato squadrone composto da Alex Lowes, Michael Van der Mark e Katsuyuki Nakasuga, ma attenzione, perchè la Honda quest'anno ha intenzioni serie e non vorrà in nessun modo rinunciare alla corona.
HRC, appoggiata dallo sponsor Red Bull, avrà come piloti Stefan Bradl (quest'anno impegnato come tester Honda motogp), Takumi Takahashi e Ryuichi Kiyonari.
Ma tra le agguerritissime per la lotta al titolo ci sarà anche la Kawasaki pronta a dare spettacolo con tre piloti d'eccezione: il quattro volte campione del mondo in Superbike Jonathan Rea, il compagno di box Leon Haslam e Toprak Razgatlioglu.

ANCHE GLI ITALIANI IN LOTTA - Infine, ad inserirsi tra le Case più blasonate potrebbe essere anche la Suzuki reduce da un decimo posto dello scorso anno e che in questa 42esima edizione punterà sicuramente a fare di più con il collaudatore motogp Sylvain Guintoli, Kazuki Watanabe e Yukio Kagayama.
Tra gli italiani in gara, ci saranno Niccolò Canepa per il team YART Yamaha, mentre Daniele Veghini, alla sua quinta apparizione, sarà in sella all'Aprilia del team Sugai Racing Japan.