Nel weekend dall’11 al 13 ottobre è in programma a Misano l’ultimo appuntamento stagionale con i Meeting In Pista FMI, che già hanno fatto la loro apparizione a Varano, Vallelunga, Magione e Adria.

Il circuito di Misano si appresta ad ospitare il record stagionale di iscritti, con 450 piloti divisi nelle 21 classi previste (considerando le 4 del Campionato Italiano Vintage Endurance), che daranno vita alle 11 gare in programma.

I TITOLI DA ASSEGNARE - Ancora aperte quasi tutte le classifiche, perché solo in 4 classi sono stati assegnati i titoli 2019.

Il Campionato Italiano Vintage Endurance ospita l’unica prova in Italia di Campionato Europeo, per cui la gara (di 4 ore) vedrà alla partenza ben 52 equipaggi, il massimo consentito dall’omologazione della pista. La gara prenderà il via alle 18:30 di sabato 12 ottobre, con l’ormai celebre partenza “stile Le Mans” (piloti allineati a bordo pista e moto pronte a scattare sul bordo opposto), con l’aggiunta del fascino straordinario della gara con i fari accesi, una delle uniche due che si corrono in Italia.

La classe 2T Italian GP, introdotta nei Meeting in Pista FMI a inizio 2019, al di là della classifica ancora aperta, schiera tutte moto 2 tempi sia nella 125 che nella 250, come nelle gare di una volta, con l’aggiunta questa volta di alcuni piloti stranieri (giapponesi compresi) che porteranno una forte ventata di internazionalità. La partenza è prevista per le ore 12:00 di domenica 13 ottobre.

TROFEO MOTO GUZZI - Record di partecipazione anche nella gara del Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance, gara di un’ora (con partenza domenica 13 alle 15:30) dove i due piloti di ogni Team si alternano alla guida ogni 15 minuti, come stabilito dal regolamento, offrendo una grande spettacolo sia in pista sia in pit lane. Qui saranno 24 gli equipaggi al via, con 48 piloti che si alterneranno sul circuito, a segnare il maggior numero di presenze registrato in tutta la stagione.

Le classifiche aggiornate si possono travere sul sito internet federale alla pagina 3.