Rimasto senza contratto Ducati per la Superbike 2017, Davide Giugliano ha accettato quest’inverno la proposta del Team Tyco BMW: la nuova sfida ha il sapore “british” perché la nuova avventura del romano sarà il BSB, campionato nazionale tra i più spettacolari del mondo.

PARTERRE DE ROIS - Dal 2017, infatti, Davide si ritroverà a confrontarsi con molte “vecchie conoscenze” del campionato iridato (da Byrne a Haslam, passando per Guintoli, Hopkins, Ellison, Laverty, Brookwa, Smrz e Bridewell) su alcune tra le piste più impegnative d’Europa. La sfida è di quelle vere, anche perché Giugliano cercherà di sfruttare al meglio l’occasione per provare a tornare in futuro nel mondiale passando dalla porta “principale”.

SI FA SUL SERIO - Il talento c’è, il team è tra i più esperti del campionato, la moto è competitiva (una BMW dal grande potenziale) e ora starà a lui trovare la giusta concentrazione e le motivazioni utili per portarlo in alto anche in terra britannica. A circa quaranta giorni dall’inizio della stagione, l’ex-campione iridato della Stock 1000 è sceso in pista ad Almeria (in Spagna) per un primo contatto con la BMW S1000RR: come si vede dalla foto postata sul suo profilo FB dallo stesso Giugliano, la tuta è già in versione “definitiva”, casco e guanti anche mentre la moto ha la carena nella classica versione nera utilizzata spesso nei test. Attendiamo con curiosità i primi riscontri cronometrici…

British SBK: rubate le moto al Team Tyco BMW