Stefano Bonetti entra nella storia, diventando il primo italiano a conquistare la vittoria nella leggendaria Nord West 200, la corsa su strada che si disputa ogni anno nell’Irlanda del Nord, dal lontano 1929.

UN TRIONFO ITALIANO- Il 42enne bergamasco, pluricampione europeo, ha vinto nella gara delle Supertwin, che si corre su moto da 650 cc con motore 4 tempi, e a rendere ancora più ‘azzurra’ la sua affermazione è il fatto che abbia tagliato il traguardo su una moto italiana: la Paton S1R Lightweight.

Sul circuito di 8.970 miglia, definito ‘il triangolo’, in una giornata soleggiata con una temperatura di 20°C, Bonetti in sella alla sua Paton si è imposto con oltre mezzo secondo di vantaggio sulla Kawasaki di Jamie Coward, l’unico riuscito ad avvicinare il suo passo. Sul terzo gradino del podio, infatti, si è piazzato Michael Rutter, anche lui su Kawasaki, ma a 7’’4 di distacco dal vincitore. Ancora più lontani gli altri inseguitori, capitanati da James Chawke, su Paton, quarto a 25 secondi. Sesto posto per Francesco Curinga, l’altro italiano al via, a 27’’ dal vincitore.

LA GARA – Sesto nel primo turno di qualifiche, quarto nella seconda sessione, Stefano Bonetti è scattato al via della gara dalla quinta posizione, con Jamie Coward in pole position, seguito da Michael Rutter, Derek McGee e Glenn Irwin.

Dopo la caduta in qualifica Jeremy McWilliams si era ripromesso di farsi largo davanti al gruppo nel primo giro della corsa e così ha fatto, ma al secondo circuito l'ex pilota della MotoGP è caduto alla chicane di Mather. Stefano Bonetti sulla Paton di VAS Engine Racing ha ereditato così il comando. Nella seconda parte della gara, l'italiano è stato braccato da Jamie Coward che aveva ottenuto il miglior tempo nelle qualifiche a bordo della Kawasaki KTS Racing.
Coward è riuscito anche ad andare in testa, ma Bonetti ha riportato subito la Paton davanti, e l’ha mantenuta fino al traguardo. per ottenere la vittoria.
“Vincere la mia prima gara su strada internazionale è meglio che vincere alla lotteria', ha detto Bonetti dopo aver dato all'Italia la prima vittoria del North West 200. Una vittoria speciale, anche perché ricorre il 90° anniversario della leggendaria corsa su strada.