La prossima edizione della 8 Ore di Suzuka si prospetta altamente spettacolare: in programma dal 26 al 28 luglio, la gara vedrà impegnati 24 team e 44 moto.  I primi test sono andati in scena il 3 e il 4 giugno sulla pista giapponese.

Una moto dei tre diapason ha messo in riga tutti gli inseguitori: il pilota di casa Katsuyuki Nakasuga, protagonista della All Japan Road Race Championship con una R1 ufficiale, ha messo giù il miglior crono dei due giorni di test, fermando il cronometro sui 2’5’’409. A poco più di 3 decimi si è classificata invece – sorpresa! – una Honda, quella di Takumi Takahashi, seguita, con il tempo di 2’6’’118, da un’altra Honda, con Stefan Bradl.

REA E HASLAM CON LE BRIDGESTONE - La Kawasaki di Jonathan Rea ha siglato il quarto crono in 2’6’’378, appena un millesimo più veloce del suo compagno di squadra Leon Haslam.

Il progetto di partecipare alla prestigiosa competizione internazionale è una novità per il team ufficiale Kawasaki. Il test di due giorni è stato sfruttato dalla squadra per trovare il miglior sviluppo e l’assetto ideale in vista della gara: con la nuova Ninja ZX-10 RR queste sessioni di prova si sono rivelate di importante capitale, anche perché hanno consentito il confronto diretto con molti rivali.

Tra l’altro sia Rea che Haslam hanno provato con le gomme Bridgestone, e non con le Pirelli che costituiscono l’equipaggiamento ufficiale del mondiale Superbike. Per Rea è stato l’unico test in vista della 8 Ore di Suzuka, perché il pluricampione del mondo dovrà tornare ad impegnarsi nel mondiale Superbike, ma Haslam farà altre giornate di prove.

Sono felice di questo primo test”, ha detto Rea. “Stiamo partendo da zero in questo progetto perché abbiamo una nuovo ZX-10RR, che è leggermente diversa dall'anno scorso. Abbiamo utilizzato questi due giorni concentrandoci su una gara di 8 ore, studiando il consumo di carburante, la posizione di guida e il set-up. La cosa più positiva è che Leon e io stiamo entrambi lavorando allo stesso modo, il tempo sul giro è rispettabile - più veloce rispetto allo scorso anno - e più costante. Ci sono anche aree da migliorare, ma è stato un test positivo", ha concluso Rea.

LA TOP TEN - A completare la top ten la Yamaha di Kota Nozane, la Honda di Tetsuta Nagashima, le Suzuki di Yukio Kagayama e Kazuki Watanabe e Honda di Kosuke Akiyoshi.

1 . Katsuyuki Nakasuga (Yamaha), 2:05.409

2 . Takumi Takahashi (Honda), 2:05.710

3 . Stefan Bradl (Honda), 2:06.118

4 . Jonathan Rea (Kawasaki), 2:06.378

5 . Leon Haslam (Kawasaki), 2:06.379

6 . Kota Nozane (Yamaha), 2:06.379

7 . Tetsuta Nagashima (Honda), 2:06.385

8 . Yukio Kagayama (Suzuki), 2:07.019

9 . Kazuki Watanabe (Suzuki), 2:07.900

10 . Kosuke Akiyoshi (Honda), 2:07.903