Una condanna a quattro mesi di carcere per Danny Kent è valsa anche il licenziamento del pilota inglese da parte della sua squadra, il team Bike Devil, con il quale stava disputando il campionato britannico della Superbike in sella alla MV Agusta a partire dal round di Snetterton, ovvero dallo scorso luglio.

Iridato nel 2015 in Moto3, il venticinquenne Daniel – Danny – Kent è stato l’unico pilota britannico ad aggiudicarsi il titolo mondiale dopo Barry Sheene nel 1977. Ma dalle stelle, è precipitato nella polvere: dopo essere stato protagonista di una rissa lo scorso marzo, è stato riconosciuto colpevole e condannato alla detenzione per quattro mesi, per detenzione non autorizzata di un coltello.

IL FATTO - Ad annunciarlo è la BBC, che spiega i dettagli della vicenda e riporta la testimonianza di Peter Ashby, che lo scorso 7 marzo stava portando a spasso il suo cane nel parcheggio di West Street a Tetbury, quando ha visto due uomini che gli passavano accanto correndo.

Dal racconto emerge che il fratello di Danny Kent avrebbe affrontato un 63enne e ne sarebbe nata una colluttazione. “L'uomo più anziano ha buttato a terra il giovane. Lo ha bloccato e poi l'altro uomo, l'imputato, è arrivato e ha allontanato l'uomo più anziano”, ha spiegato il testimone, che poi ha visto un coltello per terra. Lo ha raccolto, è andato a casa e ha informato la polizia.

Denny Kent ha spiegato alla polizia che lui e suo fratello stavano riscuotendo un debito, ma che non avrebbe usato il coltello, che aveva una lama da 6 pollici.
L’avvocato di Danny Kent, Howard Ogden, ha detto: "Il mio cliente ha visto suo fratello a terra con l'uomo più anziano che lo bloccava, ha pensato che suo fratello fosse vittima di un’aggressione e lo ha spinto via. Aveva il coltello in tasca ma non per scopi impropri - lo usa per aprire le scatole durante il suo lavoro", ha aggiunto il legale di Danny Kent.

Il pilota britannico si è scusato con la Corte. La pena è stata sospesa per 12 mesi. Oltre ai 4 mesi di prigione, Kent è stato condannato a pagare 115 sterline alla persona aggredita e 85 sterline per le spese processuali.

IL TEAM LO LIBERA – Il team Bike Devil Sweda ha lanciato un comunicato dalle proprie pagine social.

“Il team Bike Devil MV Agusta UK Racing ha liberato il pilota Danny Kent dal suo contratto a seguito di una condanna penale oggi”, si legge nella nota.
“Kent avrebbe dovuto correre per la squadra nel round del Bennetts British Superbike di questo fine settimana a Cadwell Park, ma questo non accadrà.
"Oggi a Danny è stata assegnata una sentenza sospesa da un tribunale e non possiamo tollerare attività criminali di qualsiasi natura", ha dichiarato il capo squadra Dave Tyson.
"È stato liberato da ogni ulteriore obbligo che aveva con noi".
Robert Williams di Bike Devil ha aggiunto: "Abbiamo appreso la notizie di oggi con molta delusione, ma supportiamo pienamente le azioni intraprese dai nostri team principal".
Dopo il test di giovedì sera il team ha deciso di arruolare l'ex campione europeo Superstock Gino Rea per il fine settimana.