Il CIV riparte da Misano. Il tracciato intitolato a Marco Simoncelli ospiterà nel weekend del 29 e 30 luglio i round 7 e 8 di Campionato e la conclusione della raccolta fondi in favore di Simone Mazzola. L’iniziativa, partita durante i round del Mugello, ha già raccolto oltre 5000 euro. La vendita dei biglietti, con i quali partecipare all’estrazione dei numerosi premi in palio, proseguirà a Misano dove sabato 29 luglio ci sarà l’estrazione finale, dopodiché tutto il ricavato della raccolta sarà consegnato alla famiglia di Simone Mazzola.

SUPERBIKE - Ripartirà la caccia a Michele Pirro. Il pilota Ducati Barni Racing ha imposto un ritmo forsennato al Campionato, guidando la classifica con 150 punti, ovvero a punteggio pieno. Toccherà ancora a Lorenzo Zanetti provare a battere il pugliese. La gara del Mugello ha evidenziato come l’unico modo per provare ad impensierire Pirro sia quello di impedirgli la fuga, compito che toccherà al pilota Ducati Motocorsa, secondo a 109 punti in Campionato e fresco della promozione al posto di Roberto Rolfo sulla MV del Team Factory Vamag nel Mondiale Supersport. Più distanti da loro ci sono Matteo Baiocco (Aprilia Nuova M2 Racing) e Roberto Tamburini (Pata Yamaha Official Team), con quest’ultimo tornato a podio al Mugello.

MOTO 3 - Il leader è Nicholas Spinelli. Il pilota Pro Racing Team KTM ha sfiorato la doppietta sulla pista toscana e guarda tutti dall’alto dei suoi 102 punti. A 15 lunghezze c’è Kevin Zannoni. L’alfiere KTM MF84 Pluston Althea non ha vissuto il suo miglior weekend nei round precedenti, ma Misano è pista amica, sua la vittoria nel 4° round. Vicinissimo a Zannoni c’è il pilota Mahindra 3570 MTA Edoardo Sintoni, che punterà a cancellare il ricordo del difficile weekend vissuto proprio a Misano a fine maggio. Occhio però anche a Raffaele Fusco (MTR Honda) già vittorioso nel 2017 a Misano, ad un Bruno Ieraci (TM Factory Racing) tornato ai suoi livelli abituali e alla coppia del Team Mahindra Minimoto, Carraro e Fabbri, sempre a podio nei round 3 e 4 a Misano. A Misano ci sarà anche una wild card mondiale tra i protagonisti dell’italiano: Tatsuki Suzuki del SIC58 Squadra Corse.

SUPERSPORT - Dove dopo la doppietta sfiorata al Mugello, Ilario Dionisi si presenta a Misano da leader con 108 punti. Dietro il pilota MV Agusta Ellan Vannin c’è un trio di giovani talenti pronto ad approfittare di ogni suo errore. Morrentino (Renzi Corse Kawasaki) e Bussolotti (Gas Racing Team Yamaha) sono appaiati a 95 punti, con quest’ultimo che, senza l’errore nell’ultima gara del Mugello, avrebbe anche qualche punto in più. A 3 lunghezze da loro c’è Davide Stirpe (Extreme Racing Service MV Agusta) che ripartirà dalla vittoria dell’ultimo round. Discorso diverso per Lorenzo Gabellini. L’alfiere Gas Racing Team Yamaha ha vissuto un weekend complicato al Mugello. A Misano però nelle gare di maggio ha siglato una vittoria e un secondo posto.  Da segnalare il ritorno in pista del campione in carica: Massimo Roccoli, che tornerà in sella alla MV Agusta F3 come wild card per Full Moto squadra corse.

PREMOTO3 125 2t - Ha un suo dominatore: Matteo Bertelle. Il giovanissimo pilota Team Minimoto Honda si presenta a Misano forte della doppietta negli ultimi round e guarda tutti dall’alto dei suoi 140 punti. Dietro di lui ci sono appaiati Patacca (SIC58 Honda) e Marfurt (Honda), sempre a podio al Mugello ma distanti dalla vetta, rispettivamente a quota 86 e 81 punti. Con Patacca che però ha già vinto quest’anno a Misano. Discorso diverso nella 250, dove la situazione è più incerta. Il leader è sempre Thomas Brianti (2 Wheels Polito) con 98 punti seguito da Elia Bartolini (RMU VR46 Riders Academy) a 8 lunghezze. Entrambi però dovranno dimenticare il weekend non esaltante al Mugello e guardarsi le spalle in primis da Pasquale Alfano (Kuja Racing Beon - 75 p.), reduce da una grande doppietta sulla pista toscana. Occhi puntati però anche su Alberto Surra (VL Team Speed Up) a 74 punti e su Marco Gaggi (Beon), sempre a podio negli ultimi due round.

SUPERSPORT 300 - E' sempre più agguerrita e ha trovato un nuovo protagonista: Kevin Arduini. Il pilota Yamaha si presenta a Misano dopo la vittoria e il 2° posto del Mugello, che lo hanno portato ad essere 2° in Campionato a 75 punti contro i 102 del leader Luca Bernardi (Yamaha), che però sa come si vince a Misano, e lo ha dimostrato nelle gare di maggio. A 72 punti c’è Matteo Ceccarelli (E&E-LPM) seguito a breve distanza da DUE piloti da tenere d’occhio a Misano: Francesco Pastore (CH4 by Bottega della Moto Yamaha) e Marco Carusi (GP Project Team Kawasaki), con il primo sempre a podio nelle gare di maggio e il secondo già vittorioso sul circuito dedicato al SIC.