Assurta quest’anno al rango mondiale dopo il test nel positivo CIV, dove aveva esordito come Sport 4T, la 300 Supersport è la nuova entry class per eccellenza, il challenge dove far crescere i giovani piloti. Fra i suoi vantaggi c’è soprattutto la sua economicità, grazie sia al costo contenuto dei modelli di serie da cui derivano le moto da competizione ed ai consumi ridotti di gomme e carburante. Dal punto di vista sportivo il regolamento livella le prestazioni tra le moto e consente così ai piloti più talentuosi di mettersi in luce senza ricorrere a sofisticate preparazione ed a strutture ciclopiche.

La grande novità della Coppa Italia di velocità 2018 si chiama 300 Italian Cup. Dalla prossima stagione, infatti, anche nel trofeo cadetto sarà possibile misurarsi in sella alle 300 Supersport, in un campionato appositamente dedicato a questa categoria.

La 300 Italian Cup è stata svelata all’EICMA dall’organizzatore Daniele Alessandrini alla presenza di Giovanni Copioli, Presidente di Federmoto, di Simone Folgori, Coordinatore del Comitato Velocità e Responsabile CIV e Coppa Italia FMI, e di Francesco Pietrangeli e Daniele Maletti rispettivamente Direttore Mercato Moto Italia e Racing Manager Moto Italia di Pirelli.

L’organizzatore è il Moto Club Motolampeggio, da oltre dieci anni al timone del Trofeo Italiano Amatori.

IL REGOLAMENTO - Alla 300 Italian Cup saranno ammesse tutte le moto in regola con la categoria - Honda, Kawasaki, KTM, Yamaha, BMW, Benelli, e si parla dell’imminente arrivo di altri costruttori – in regime di monogomma Pirelli. Il regolamento tecnico sarà lo stesso del CIV. Cinque i round in calendario, inseriti nel programma della Coppa Italia, con costi di accesso contenuti (l’iscrizione comprenderà un kit che si preannuncia ricco) e con un accattivante montepremi finale.

A EICMA APERTE LE ISCRIZIONI - Al Salone di Milano si sono aperte le iscrizioni. “Con la 300 Italian Cup vogliamo contribuire a costruire una nuova generazione di piloti e regalare nuova linfa al motociclismo sportivo in generale”, ha detto Alessandrini. “L’opportunità che offriamo a piloti anche giovanissimi, considerando che l’età minima è di appena 14 anni, è di misurarsi sulle piste più importanti d’Italia, in condizioni ideali di sicurezza e in un contesto organizzativo ai massimi livelli, in una formula nuova, economica, inserita in un campionato prestigioso come la Coppa Italia. L’occasione è interessante anche per i team che potranno gareggiare con le stesse moto sia nel CIV sia nel nostro campionato”.

Si potrà partecipare alla 300 Italian Cup con la propria moto oppure aderendo alla formula All Inclusive in cui moto, attrezzatura ed assistenza tecnica vengono messe a disposizione dall’organizzatore o dai suoi partner tecnici; nel pacchetto è compreso un percorso formativo di introduzione alle gare.

 “Alla 300 Italian Cup garantiremo anche una comunicazione di alto livello”, assicura Daniele Alessandrini, “che viaggerà sui tradizionali mezzi di informazione ma anche sui nuovi media. A tutti consiglio di rimanere sintonizzati sui nostri canali e di venirci a trovare all’EICMA (9 – 12 novembre, Milano Rho Fiera), presso lo stand di MOTOSPRINT (pad. 22, stand M23), dove sarà possibile incontrarci e dove daremo ancora maggiori informazioni su questo nuovo, effervescente campionato”.

Qui maggiori informazioni.