Il Campionato Italiano Velocità 2018 si prepara a tornare in pista: dopo Misano è la volta dello splendido tracciato del Mugello, che ospiterà il secondo round. 
Confermata anche per il secondo appuntamento la presenza del campione italiano Superbike 2017 Michele Pirro che, dopo la doppietta di Misano Adriatico, sarà ancora in sella alla Ducati Panigale R del Barni Racing Team con l'intento di difendere il titolo e di far crescere i due giovani compagni di squadra Matteo Ferrari e Samuele Cavalieri. 

L'aiuto alla squadra - “Sono molto contento di proseguire il percorso con il Barni Racing Team, scenderò in pista questo weekend cercando di ottenere il massimo come al solito, ma anche con la consapevolezza che non sarà facile perché gli avversari saranno molto agguerriti”, dice Michele Pirro. “Cercherò anche di aiutare i miei due compagni di squadra a far bene: Matteo a confermare l'ottimo avvio di stagione e Samuele che deve recuperare dall'infortunio”.

Per noi schierare la terza moto è certamente impegnativo, ma la presenza di Michele aiuta il team e aiuta a crescere gli altri piloti, quindi se tutti continuano a impegnarsi e a lavorare nella stessa direzione è soprattutto un piacere avere un campione in pista con noi”, ha detto Marco Barnabò, principal manager della squadra.

Cavalieri in recupero - Occhi puntati anche su Matteo Ferrari, che è reduce dai due secondi posti del primo round dove ha stupito tutti per il veloce adattamento dimostrato con una moto mai guidata prima in gara.

Samuele Cavalieri torna in pista dopo l'infortunio che - dopo il decimo posto in gara 1 - lo aveva costretto al ritiro in gara 2 a Misano. Per rimuovere la sindrome compartimentale il ferrarese è stato operato all'avambraccio destro subito dopo il round corso sulla riviera romagnola, seguendo poi uno specifico percorso di recupero per poter essere in pista al Mugello.

In questo periodo ho fatto molta attività cardio ed esercizi per le gambe, ma soprattutto mi sono concentrato sulla riabilitazione per il braccio destro”, ha detto Samuele Cavalieri. “Abbiamo rispettato la tabella di marcia prevista e nel weekend scorso ho fatto un allenamento con la moto da Supermotard per testare la condizione. Mi manca ancora un po' di forza sull'avambraccio destro, ma l'arto ha risposto bene alle sollecitazioni e sono fiducioso per il weekend di gara”.

La Ducati Panigale V4 - Sui 5.245 metri del circuito toscano torna in pista anche il National Trophy, campionato che fa da cornice al CIV e che vede impegnata la Ducati Panigale V4. Ivan Goi e Luca Conforti, piloti scelti per portare in pista la quattro cilindri della casa bolognese, si confronteranno con un circuito totalmente diverso da quello di Misano Adriatico; il Mugello è infatti caratterizzato da numerosi saliscendi e da lunghe curve da cui si potranno ricavare informazioni per la gestione della ciclistica. E l'obiettivo resta quello di ben figurare in un campionato che si annuncia equilibrato e combattuto.