Il secondo round del Campionato Italiano di Velocità è andato in scena sul circuito del Mugello, con sorprese e conferme. Tra gli ospiti la presenza di Tati Mercado ma anche quella di Massimo Rivola, amministratore delegato di Aprilia Racing. Presenti anche Simone Corsi, presente come Tecnico FMI tirocinante e Roberto Locatelli. In Superbike Michele Pirro si è confermato il pilota da battere, mettendo a segno una doppietta, impresa riuscita anche al giovanissimo Luca Lunetta in Premoto3, mentre nelle altre classi si sono avuti vincitori diversi nella gara del sabato e in quella della domenica.

SUPERBIKE - Il tester Ducati MotoGP Michele Pirro dopo un piccolo problema tecnico iniziale ha subito preso il suo ritmo abituale, andando a trionfale in entrambe le gare con la Panigale V4 preparata dal Team Barni. In gara1 Pirro ha siglato anche il nuovo record della pista con il crono di 1’50.326. Nella gara del sabato seconda posizione, a oltre 4 secondi da Pirro, per un'altra Ducati: quella del team Motocorsa guidata da Samuele Cavaliere, che prosegue così la striscia dei piazzamenti dopo i due secondi posti di Misano. Staccato di soli 3 decimi Lorenzo Savadori, che con l’Aprilia Nuova M2 Racing ha completato il podio.

In gara2, disputata sul bagnato, Pirro ha trionfato con oltre 22 secondi di vantaggio sugli inseguitori, firmando la quarta vittoria di fila di questa stagione. Alle sue spalle la Yamaha MotoXRacing di Axel Bassani, al primo podio stagionale, mentre la lotta per la terza posizione si è conclusa al fotofinish a favore della Ducati Motocorsa di Riccardo Russo, bravo ad avere la meglio sulla Yamaha di Agostino Santoro. In classifica generale Pirro è in vetta a punteggio pieno, con 100 punti davanti a Cavalieri (out in gara2) a quota 60 punti e Savadori (13° in gara2) a 48 punti.

MOTO3 – In gara1 il campione in carica Kevin Zannoni sulla TM del Team gestita da Davide Giugliano ha conquistato la terza vittoria consecutiva in una gara combattuta e conclusa solo al fotofinish, con Nicholas Spinelli e Alberto Surra a completare il odio. Sesto posto per l’autore del best lap (1'59.017) Elia Bartolini, alfiere dello SKY Junior Team VR46 RMU su KTM.

In gara2, sul bagnato, è Nicholas Spinelli a trionfare con la Honda del team Oscar Performance. L’ex campione italiano ha condotto dall’inizio alla fine, tagliando il traguardo oltre 4 secondi di vantaggio sui suoi avversari. Dietro di lui battaglia per il secondo posto tra i due alfieri del team di Davide Giugliano, con Kevin Zannoni che è riuscito ad avere la meglio sul suo compagno Nicola Carraro, entrambi su TM. Sfortuna per Lorenzo Bartalesi. Il pilota dello SKY Junior team VR 46, reduce dall’infortunio del primo round di Misano, era in seconda posizione quando è incappato in una scivolata all’ultimo giro. In classifica generale Zannoni è in testa con 95 punti davanti a Spinelli con 58 e Surra (out per una caduta in gara2) con 56 punti.

SUPERSPORT 600 – In gara1 la vittoria è andata al pluricampione Italiano Massimo Roccoli su Yamaha del team Rosso Corsa seguito da Luca Ottaviani e Lorenzo Gabellini, anche su Yamaha, del team SGM Tecnic Marinelli il primo e Gomma Racing il secondo. Kevin Manfredi era transitato per primo sotto la bandiera a scacchi ma è squalificato in sede di verifica per benzina irregolare.

Gara2 è stata interrotta una prima volta dopo pochi giri per bandiera rossa, causata dalla caduta di Hobelsberger. E’ ripartita con una nuova griglia di partenza, dalla quale erano esclusi alcuni piloti perché, come da regolamento, avevano percorso meno del 75% dei giri rispetto al pilota in testa al momento dell’esposizione della rossa. La nuova gara ripartita veniva interrotta di nuovo per la caduta di Cruciani. Massimo Roccoli è transitato per primo sotto la bandiera a scacchi seguito da Luca Bernardi, Kevin Manfredi e Filippo Fuligni. Non avendo però i primi 4 piloti tagliato il traguardo dopo l’esposizione della bandiera rossa, il risultato finale si è basato sul giro precedente, con la vittoria di Stefano Cruciani seguito da Roccoli e Bernardi. In classifica generale Roccoli è in testa con 81 punti seguito da Gabellini a quota 66 e Mercandelli a 43 punti.

PREMOTO3 In gara1 primo trionfo del weekend per Luca Lunetta: il 12enne esordiente, portacolori del team  AC Racing Team, ha strappato una vittoria in bagarre al Mugello, in una pista dove non aveva mai corso prima, dopo aver ottenuto anche la pole. Lunetta è riuscito ad avere la meglio al fotofinish su Davide Cangelosi con il campione in carica Filippo Bianchi  al terzo posto dopo la squalifica per irregolarità tecnica di Sciarretta.

Trionfo per Luca Lunetta anche in gara2, che ha messo a segno la quarta vittoria consecutiva. Alle sue spalle, in volata Jacopo Hosciuc e il campione in carica Filippo Bianchi. In classifica generale Lunetta è in vetta con 100 punti seguito da Bianchi a quota 65 e Hosciuc a 62 punti.

SUPERSPORT 300 - La vittoria in gara1 l’ha conquistata Thomas Brianti davanti a Marc Luna con Giovanni Grianti terzo. Complicata gara2: condizioni meteo variabili e manche dichiarata wet pochi attimi prima della partenza, con cambio gomme in griglia. Alla fine è stato Filippo Rovelli a portarsi a casa la vittoria: il portacolori del team Parking GO Team Kawasaki è stato protagonista di un allungo decisivo negli ultimi metri su Emanuele Vocino  e Tom Edwards seguito a breve distanza da Marc Luna e Grianti. In classifica generale Rovelli è in testa con 83 punti seguito da Vocino con 60 e da Luna con 53 punti.

 Il CIV tornerà in pista sul circuito di Imola nel weekend del 29 e 30 giugno con il terzo round.