Al Mugello, in una gara disputata sotto un cielo nuvoloso, Eddi La Marra ha vinto la sesta gara del National Trophy 1000 nella classe Superbike e portando a 29 punti il proprio vantaggio su Perotti. Un margine tale che gli consente di aggiudicarsi con una gara di anticipo il titolo di campione del National Trophy 2019.

LA GARA – Con la pista ancora completamente bagnata per le piogge cadute nel corso della notte, la direzione gara ha deciso di effettuare due giri di ricognizione e di accorciare a 8 giri la durata della gara.

Allo spegnersi del semaforo La Marra si è portato subito in testa, seguito da Lorenzo Lanzi, Agatino Sgroi e Fabrizio Perotti. Al terzo giro era Lanzi a portarsi al comando, seguito a ruota da La Marra. L’esperto pilota della BMW restava in prima posizione per quattro giri, ma nel penultimo passaggio La Marra sferrava il suo attacco decisivo e tagliava per primo il traguardo davanti a Sgroi e a Perotti, mentre Lanzi calato nelle ultime tornate, chiudeva al quarto posto. Quinta posizione per Alessio Castelli che precedeva i senatori Alessio Velini ed Ivan Goi. Daniele Zinni, Fabio Marchionni e Alessio Terziani completavano nell’ordine la top ten.

“È stato un week end molto difficile”, ha detto La Marra. “Sto male fisicamente ma ho cercato di dare il massimo resistendo in gara perché ne valeva la pena, lo dovevo al Nuova M2 Racing perché da inizio campionato tutti i ragazzi hanno fatto un lavoro esagerato. Sono molto contento della squadra perché lavoriamo sempre bene, sono contento di aver regalato una bella soddisfazione a Enzo”.

La Marra ha siglato anche il giro veloce in gara, con il crono di 1’51”888

LA CLASSE 600 -  Si è corsa prima della 1000 con la pista nelle stesse condizioni: umida e difficile da interpretare. Per questo motivo il neo campione Michele Magnoni ha deciso di non gareggiare al termine dei due giri di ricognizione.

Roberto Farinelli l’ha dominata dal primo all’ultimo giro. Senza commettere errori e dimostrando una notevole sensibilità nella guida, Farinelli è andato a vincere con oltre dieci secondi di vantaggio sul secondo classificato Andrea Guzzon. Terzo gradino del podio per Simone Saltarelli che ha preceduto di oltre tre secondi la coppia formata da Emanuele Pusceddu e Tommaso Lorenzetti.

Il prossimo ed ultimo appuntamento con il Pirelli National Trophy 1000 e 600 è fissato all’autodromo di Vallelunga nel weekend del 5 e 6 ottobre.