Pol Espargaró partirà in pole position alla 8 Ore di Suzuka (qui potrete leggere tutti i tempi: http://motosprint.corrieredellosport.it/2015/07/25/8-ore-suzuka-r1-piega-stoner/). Nella “Top10Trial” (la formula della Superpole), svoltasi nel pomeriggio di sabato, Polyccio, a cavallo della Yamaha R1 ufficiale, ha ottenuto un incredibile crono (2’06”000), che ha lasciato tutti a bocca aperta. La nuova YZF-R1 ha dimostrato di essere una moto molto competitiva, infatti il compagno di squadra di Espargaró, Katsuyuki Nakasuga, ha comunque ottenuto un tempo eccezionale (2’06”059), risultando il secondo (su venti) pilota più veloce in pista. "Mi sento molto, molto, molto, molto felice!", ha detto Espargaró, mostrando un grande sorriso. Pol ha poi aggiunto: "Anche se non avevo mai guidato questa moto su questa pista, i nostri tempi sul giro sono stati ottimi. Nakasuga-san è molto veloce ed ha ottenuto un crono molto simile al mio. È solo l'inizio; domani ci aspetta un grande spettacolo, ma sarà molto difficile, perché in 8 ore di gara può accadere di tutto. Noi, però, siamo veloci e soprattutto sicuri di avere un grosso potenziale". Kazuki Watanabe, in sella alla Kawasaki ZX-10R, ha fermato il cronometro a 2’06”287, regalando alla sua squadra il secondo posto in griglia. Watanabe ha dichiarato di essere molto felice, però l’eroe del venerdì sembrava un po' deluso per la sua prestazione: "Ho fatto un piccolo errore nel mio giro veloce, senza il quale sarei potuto scendere sotto il muro dei 2’05”. In ogni caso... la gara ci sarà domani. Ora devo rilassarmi e prepararmi al meglio. Voglio correre una grande 8 Ore di Suzuka". Insomma, il pilota della Kawasaki ha dimostrato di poter contrastare lo squadrone Yamaha ed in gara, senza errori, potrebbe mantenere il passo dei primi. Casey Stoner è sempre stato veloce e costante, dimostrando di essere in forma. Il suo tempo sul giro, 2’06”335, permetterà al team Musashi RT HARC PRO di partire in terza posizione. "Sono molto, molto felice del tempo che abbiamo fatto", ha detto il due volte campione della MotoGP. "Ho avuto un po’ di chattering all’avantreno perché avevamo troppo grip al posteriore. In ogni caso, nel complesso, la moto va molto bene. Domani non correremo una gara di 40 o 45 minuti. Saranno 8 ore, lunghe, durante le quali dovrò lavorare con i compagni di squadra e le persone intorno a me. Sono molto soddisfatto e curioso di vedere cosa accadrà domani". La trentottesima 8 Ore di Suzuka inizierà domani alle 11:30 (ora a Suzuka). L’attesa sta per finire: la Yamaha tornerà alla vittoria, Stoner e la Honda firmeranno l’ennesimo successo, oppure la Kawasaki sorprenderà tutti? Akira Nishimura