Manca soltanto un mese alla fine della stagione del mondiale Endurance, che si concluderà con una tappa particolarmente prestigiosa: la 8 Ore di Suzuka. Una gara che viene disputata anche da molte squadre che non partecipano a tutto il campionato, ma che non vogliono mancare all’appuntamento con un palcoscenico così importante.

Le Ducati Panigale V4R dei team De Light e Banner, però, sembra che debbano rinunciare a schierarsi in griglia di partenza: il divieto è stato comunicato ai team manager dall’organizzazione del campionato. E le due squadre hanno divulgato tramite le proprie pagine social un comunicato congiunto.

LA COMUNICAZIONE IMPROVVISA - “I team Delight e Banner Racing intendono partecipare alla 8 Ore di Suzuka quest’anno. Per iniziare i test in anticipo, con la collaborazione del quartier generale di Ducati Italia e Ducati Giappone abbiamo passato i test di ammissione con la Panigale V4R. Oggi, mentre ci stavamo organizzando per ulteriori preparativi prima dell’evento della 8 Ore, abbiamo ricevuto un messaggio dall’organizzazione del campionato nel quale ci viene comunicato che la Panigale V4R non può partecipare alla gara di Endurance 8 Ore di Suzuka, finale del mondiale Endurance", scrivono Tomohiro Kaneda del Team Banner e Takaoka Kataoka del Team Delight.

LA V4R NON ESISTE - “In parole povere, la V4R non esiste come mezzo certificato nel regolamento che è stato deciso all’inizio del 2018”, spiegano le squadre.

Il campionato, infatti, inizia a settembre e si conclude a giugno dell’anno successivo. Questo significa che il regolamento della stagione che si sta per concludere è stato fatto quando la Panigale V4R non era ancora omologata.

Le nostre due squadre sono piuttosto sconvolte dagli ultimi, improvvisi sviluppi. Non sappiamo se in meno di un mese riusciremo a preparare un’altra moto per partecipare alla 8 Ore di Suzuka. Ma in qualsiasi modo cercheremo di essere presenti alla gara”, concludono Tomohiro Kaneda del Team Banner e Takaoka Kataoka del Team Delight.