La 8 ore di Suzuka si appresta a scattare domenica alle 11.30 locali – le 4.30 in Italia – per la sua edizione numero 42.

Correva infatti il lontano 1978 quando si disputò la prima edizione della "8 ore": all’epoca era una gara nella quale correvano insieme moto di varie classi, con le TT Formula 1 (prototipi spinti da motori derivati dalla serie) a siglare le maggiori performance. Già nella prima edizione alla corsa parteciparono moto delle quattro grandi Case giapponesi: Honda, Yamaha, Kawasaki e Suzuki.

Un grosso cambiamento si ebbe nel 1993, quando venne introdotta la classe Superbike, che sostituì la TT Formula1.

LA PISTA - Il circuito di Suzuka, invece, risale al 1962, e sin dalla sua creazione  ha ospitato numerose competizioni internazionali tra cui il Gran Premio di Formula 1, il GP di MotoGP e il Mondiale Endurance di motociclismo. Questo circuito è uno dei pochi circuiti ad offrire un layout a 8 su 5.821 km e infatti è definito ‘il circuito dell’ottovolante’.

LA STORIA - Il vincitore della prima edizione fu l’equipaggio di Mike Baldwin e Wes Cooley, entrambi americani, su Suzuki. Baldwin si è ripetuto nel 1981 e nel 1984, in quest’ultimo caso in equipaggio con Fred Merkel. Wayne Gardner si è aggiudicato la gara quattro volte: nel 1985 e nel 1986, con Masai Tokuno prima e con Dominque Sarron poi, e nel 1991 e nel 1992, con Mick Doohan e con Daryl Beattie. Aaron Slight ha vinto tre volte consecutive, dal 1993 al 1995. Toru Ukawa si è aggiudicato la gara ben 5 volte.

Nell’albo d’oro compare anche Valentino Rossi, che vinse con Honda nel 2001, in equipaggio con Colin Edwards. Quest’ultimo confermò il successo l’anno dopo, in equipaggio con Daijiro Kato, che a sua volta aveva vinto già due anni prima.

Dajiro Kato è stato l'ultimo pilota della MotoGP a salire sul gradino più alto del podio fino al 2015, con la vittoria di Katsuyuki Nakasuga, Pol Espargaro e Bradley Smith.

Negli ultimi quattro anni Kaysuyuki Nakasuga ha sempre vinto: dopo il 2015 si è ripetuto nel 2016 con Pol Espargarò e Alex Lowes, con Alex Lowes e Michael van der Mark negli ultimi due anni, sempre su Yamaha ufficiale, con la Casa dei tre diapason che non vinceva dal 1996, con Colin Edwards e Noriyuki Haga.

LA DIRETTA TV - La diretta TV integrale della 8 ore di Suzuka sarà garantita per il quinto anno consecutivo da Eurosport 2 domenica dalle 4:15 alle 13:00, con Sky Sport MotoGP che trasmetterà 45 minuti di highlights nei giorni successivi la disputa dell’evento.