Quest’anno, trentesimo compleanno del trofeo, saranno due le trasferte in terra parmense, la seconda in estate inoltrata, il 6 e 7 agosto. Sono 250 i piloti iscritti che dopo l’esordio a Franciacorta tornano a sfidarsi per la conquista del trofeo più longevo d’Italia. Il weekend prevede categorie per tutti i gusti e show per il pubblico che potrà gustare le gare di MiniOpen, Naked, 600 e 1000 Motodiserie, 600 e 1000 Motoestate - categorie aperte a modifiche e gomme nelle quali corrono i più veloci – e Race Attack, formula che vedrà accendere i motori nella sola giornata di domenica e Crv.

MES non sarà solo competizione e velocità. Lo spazio Bimbi Biridilla domenica sarà gratuitamente a disposizione dei piccoli ospiti dei Trofei MES, che potranno sbizzarrirsi in giochi, laboratori creativi, favole animate interattive e trucca bimbi, sotto l’occhio esperto di animatrici certificate, una possibilità anche per i genitori di potersi ritagliare un proprio spazio durante la giornata. L’avviamento alla guida e alla Sicurezza stradale sarà coordinato dalla Federazione Motociclistica Italiana sotto la supervisione di Alessandro De Gregori che si avvarrà della collaborazione di tecnici federali.

Sabato e domenica pomeriggio queste attività saranno proposte gratuitamente per offrire una possibilità importante a bambini e giovani delle scuole medie: sperimentare una prima presa di contatto con il mondo delle due ruote attraverso una serie di esercizi formativi, improntati sul gioco per i più piccoli, un po’ più tecnici per i giovani, che impareranno a gestire il veicolo anche in situazioni critiche.

La storia del trofeo si scrive dall'estate del 1986 quando questa competizione muoveva i primi passi proprio sul tracciato di Varano, incastonato tra il fiume Ceno e le colline parmensi.  Varano, a una trentina di chilometri da Parma, è un bel posto sia per la location sia perché si trova lì nella Motor Valley che va a fondersi con la tradizione enogastronomica del territorio. A pochi passi dall'autodromo hanno sede la Dallara Automobili e tutte le aziende che lavorano per la “factory” delle corse automobilistiche, poco più distanti si trovano i caseifici e prosciuttifici il tutto marchiato Parma. 

Il Riccardo Paletti per i Trofei Wheelup Motoestate è stata sede unica dell’evento per anni. Poi il torneo del Motoclub Ducale - promosso da Sh Group - si è allargato, portando al suo interno altre piste. Le sfide storiche a Varano non sono mancate, così come i piloti: dall'epoca dei 500 centauri al via ai campioni oggi affermati che muovevano i primi passi nel trofeo, come Max Biaggi, i fratelli Guareschi e tanti altri. I piloti in erba, poi diventati professionisti, hanno lasciato negli anni spazio ad altri giovani che partono dal Motoestate per intraprendere una possibile carriera nelle corse. 

Orari:

Sabato: 9-18

Domenica: 9-19

Biglietti sabato: biglietto unico € 5,00

Domenica: intero € 10,00 - ridotto € 7,00 (ridotto riservato a tesserati FMI, donne e under 16)

Bambini fino a 12 anni ingresso gratis