Quest’anno la stagione agonistica delle due ruote motorizzate in pista sarà aperta dal Trofeo Motor Valley. L’appuntamento è per il 17 marzo all’autodromo di Modena, per un torneo in prova unica che vuole diventare tappa fissa, come anteprima della stagione motoristica. Un ritorno dunque al passato: proprio a Modena il 19 marzo, giorno di San Giuseppe, dal 1959 al 1971 si disputava la prima stagionale con piloti italiani e stranieri al via, la Mototemporada che apriva ufficialmente l’anno di gare e poi il Gran Premio di Modena. Il nome di ‘Mototemporada’ si deve ad un grande conoscitore e appassionato del motociclismo, Ezio Pirazzini, che si ispirò alla ‘temporada’ automobilistica argentina e la trasformò in ‘Mototemporada’, per indicare ‘la stagione della moto’.

Negli anni a seguire, sono stati diversi gli autodromi a organizzare una prova di apertura. E nel 2019, si torna sulla via Emilia, nella terra del motore, ripercorrendo il passato per guardare al futuro.

IL PROGRAMMA – Ad ospitare il Trofeo Motor Valley è l’autodromo di Modena, con quattro categorie in pista: MiniGP, MiniOpen, 600 e 1000. Il via domenica mattina con le prove ufficiali (2 turni per categoria) e nel pomeriggio due gare per classe, con classifica assoluta derivante dalla somma dei punti ottenuti nelle due manche.

Spazio dunque a tutte le classi, da quelli giovanili alle maximoto. La 10 e 12 pollici consentirà ai giovani di misurarsi in vista della stagione entrante, su quella che per le piccole categorie è forse la pista più tecnica d'Italia, ideale per andare alla ricerca del setting di base e per abituarsi a queste moto per chi proviene dalle minimoto.

La Miniopen sarà un contenitore aperto ai piloti della 300 supersport partecipanti al campionato italiano ed ai vari trofei nazionali, oltre che ai piloti della 125 e 250 SP e GP, Moto3 e Supermono. Ammesse quindi tutte le moto under 500 4t e 250 2t.

La 600 e la 1000 saranno le classiche categorie Open, senza limitazioni di gomme e/o preparazioni ai mezzi, spazio quindi a tutti i piloti dei trofei nazionali e del CIV, per una domenica dove tornare a far salire l'adrenalina in vista della stagione.

La partecipazione è aperta a tutti i piloti in possesso di licenza FMI One Event, Velocità, Elite, e ai piloti stranieri in possesso di licenza e nulla osta della federazione di appartenenza.

CI SONO ANCHE I TEST - Il trofeo Motorvalley sarà preceduto, sabato 16 marzo, da una giornata di prove libere aperta a tutti, durante la quale sarà possibile per i piloti che stanno guardando con curiosità al del MES Ninja Challenge, testare le moto per decidere la partecipazione al campionato che si correrà all’interno dei Trofei Motoestate.

Per partecipare ai tre turni di test è richiesto un contributo spese di € 150,00. Chi è interessato può scrivere a segreteria@trofeimoto.it proponendo la propria candidatura e allegando il proprio contatto telefonico.