Tragedia alla Pikes Peak International Hill Climb. Il pilota Carlin Dunne ha perso il controllo della sua Ducati Streetfighter V4, con cui si era imposto durante le prime tre sessioni di gara, finendo vittima di un terribile incidente a pochi metri dal traguardo. I soccorritori non hanno potuto far nulla per rianimarlo. Carlin non ce l'ha fatta.

Di seguito, il comunicato ufficiale degli organizzatori della corsa.

"Durante i 97 anni in cui è stata corsa questa gara, abbiamo sperimentato la gioia finale della vittoria, la delusione del fallimento e ora, l'inaspettato dolore per la perdita di un concorrente, il cui amore per le corse lo ha portato a Pikes Peak. Piangiamo la tragica morte di Carlin che rimarrà nei nostri cuori per sempre come parte della famiglia della Pikes Peak International Hill Climb. Carlin sarà ricordato come un pilota appassionato dallo spirito competitivo. Era un uomo gentile e premuroso che colpiva tutti quelli che lo incontravano. Ricorderemo sempre il suo sorriso contagioso e il suo amore genuino per lo sport".

"Non ci sono parole per descrivere il nostro shock e tristezza. Carlin faceva parte della nostra famiglia e uno degli uomini più genuini e gentili che abbiamo mai conosciuto. Il suo spirito per questo evento e l'amore per il motociclismo saranno ricordati per sempre. La sua morte lascia un buco nei nostri cuori ", ha dichiarato Jason Chinnock, CEO di Ducati North America.

GARA - Per la cronaca, la gara è stata vinta da Aprilia con Rennie Scaysbrook su Tuono 1100.