Un grande spettacolo in pista ha caratterizzato l’ultimo round della Coppa Italia a Misano, che ha laureato i campioni di Pirelli Cup, Dunlop Cup, Trofeo Italiano Amatori e Yamaha R3 Cup. I titoli della stagione 2019 sono stati conquistati da Marco Marcheluzzo nella Pirelli Cup 1000 e da Andrea Tucci nella Pirelli Cup 600, da Norino Brignola nella Dunlop Cup 1000 e ds Giordano Travagliati nella Dunlop Cup 600.

Nel Trofeo Amatori Mirko Scarabelli si è aggiudicato la Rookies Challenge, Alessandro D'Ancona ha vinto nella 600 Base, Stefano Munerato nella 600 Avanzata, Vincenzo Ostuni nella 600 Pro, Giuseppe Marsella ha prevalso nella 1000 Base, Alessandro De Momi nella 1000 Avanzata e  Matteo Bizzotto nella 1000 Pro. Infine, Alex Scorpaniti ha vinto la Yamaha R3 Cup.

PIRELLI CUP - Luca Vitali, ex Coppa del Mondo Superstock 1000 e attualmente impegnato nel Campionato Italiano Velocità e nel Campionato del Mondo Endurance, ha vissuto la Pirelli Cup 1000 in compagnia del padre Maurizio Vitali. Il romagnolo ha messo tutti dietro vincendo la gara con oltre 8 secondi di margine su Cristian Redaelli, secondo al traguardo. Terzo Marco Marcheluzzo, già campione Pirelli Cup 1000 con un round di anticipo. In classifica generale Alessio Terziani è secondo e Cristian Redaelli terzo. Matteo Marangoni vince la Diablo 1000, Daniel Tibaldo è il campione Diablo Rosso 1000 e Doriano Vietti Ramus vince la categoria Supercorsa.

Vincitore di gara nella 600 è Fabrizio Lai seguito da Andrea Tucci a solo un decimo, Eugenio Generali è terzo a quasi 4 secondi. Il campionato Pirelli Cup 600 2019 è stato dunque vinto da Andrea Tucci, anche lui campione con un round di anticipo; Alessandro Traversaro è secondo e Bonecchi Borgazzi Alessandro terzo. Maria Medvedeva vince la Diablo 600, Emanuele Vieno è il campione Diablo Rosso 600 e Marcello Brignoli vince la categoria Supercorsa 600.

DUNLOP CUP - Non poteva chiudersi in modo migliore il 2019 di Matteo Milanese, vincitore dell’ultima gara stagionale del Trofeo Dunlop Cup 1000. A Misano il veneto ha preceduto Raffaele Rubino e Christian Micocero, mentre Harald Lantschner, primo assoluto, ha conquistato il successo nell’Italian Master Cup. Dopo aver siglato la pole position, Yuri Menchetti si è confermato il più veloce anche in gara, vincendo l’ottavo e ultimo round del Trofeo Dunlop Cup 600. La wild card toscana ha preceduto Giordano Travagliati e Matteo Osler, vincitore nella “Time 103”. Nicola Ruggiero, secondo assoluto, è stato il vincitore nel Trofeo Italia Naked.

Nella categoria 1000 Norino Brignola è il campione 2019, secondo Raffaele Rubino e Matteo Milanese terzo. Giordano Travagliati è il campione Dunlop Cup 600 con Enrico Tognocchi e Giovanni Menduni secondo e terzo. Lantschner vince la Master Cup 2019 e Nicola Ruggero si aggiudica il Trofeo Italia Naked.

TROFEO AMATORI – Ben 215 piloti schierati al via per il round finale del Trofeo Italiano Amatori, arrivato a Misano con otto gare disputate e sei titoli su sette ancora da assegnare. Hanno vinto le gare del sesto ed ultimo round del trofeo Alessandro Lecce (600 Base); Andrea Campaci (600 Avanzata); Carlo Corsini (600 Pro); Thomas Stringara (1000 Base A, gara 1); Egidio Paolo Orsini (1000 Base A, gara 2); Alessandro De Momi (1000 Avanzata); Alessandro Rossi (1000 Pro). Ha colto una bella doppietta Mirko Scarabelli che si è imposto in entrambe le gare della 1000 Base, cogliendo il successo anche nel particolare raggruppamento del Rookies Challenge.?

I vincitori del Trofeo Italiano Amatori 2019 sono lo stesso Scarabelli, che per primo iscrive dunque il proprio nome nell’albo d’oro del Rookies Challenge, novità dell’anno, e poi Alessandro DAncona nella 600 Base; Stefano Munerato nella 600 Avanzata; Vincenzo Ostuni nella 600 Pro; Giuseppe Marsella nella 1000 Base; Alessandro De Momi nella 1000 Avanzata e Matteo Bizzotto nella 1000 Pro.

Daniele Alessandrini, ideatore e patron del trofeo, ha poi dato a tutti appuntamento a gennaio, al Motor Bike Expo di Verona, per le premiazioni della stagione 2019.

YAMAHA R3 CUP - Scatta Martella dalla pole position e passa in testa nel corso del secondo giro Scorpaniti ma dopo soli tre giri al comando viene superato e cade nel corso dell'ultimo giro. Volata a tre sul traguardo con Imperiano davanti a tutti, Gennai ed Esposito secondo e terzo. Vince il campionato Alex Scorpaniti davanti a Mirko Gennai. Lorenzo Imperiano, dopo aver vinto la R125 cup 2018, è terzo nella stagione 2019. I primi tre in campionato parteciperanno alla selezione Master Class che con molta probabilità si terrà in Spagna. Il Challenge Brera orologi è stato vinto da Roberta Ponziani per la categoria femminile e da Mirko Gennai per quella maschile.