L’arrivo della rinnovatissima K9 avrebbe dovuto riportare la Suzuki alle calcagna della Ducati campione del Mondo invece alla vigilia di Misano del Mondiale Superbike il mega team di Francesco Batta si lecca le ferite.

Max Neukirchner, 25 anni e vincitore al World Circuit un anno fa, si sta sottoponendo a lunghissime (e dolorose…) sedute di fisioterapia in un centro specializzato di Chenmitz con l’obbiettivo di tornare in pista a Brno (26 giugno). Il tedesco, secondo nel round d’apertura di Phillip Island, è rimasto vittima del pauroso incidente in partenza a Monza proprio mentre quando stava ultimando la messa a punto della K9 e poteva prendere il volo. 

A Monza avrei potuto vincere, ero preoccupato della prima variante e mi ero concentrato bene sulla partenza proprio per non rischiare di restare coinvolto nel mucchio - racconta Max Junior. - Ho infilato la curva davanti a tutti, ma è stato proprio quello il guaio!
Neukirchner sarà a Misano per farsi visitare dagli ortopedici della clinica mobile. In questo round e nel successivo di Donington (28 giugno) al posto del tedesco ci sarà Fonsi Nieto.

È messo male anche Yukio Kagayama che si è rotto l’astragalo del piede destro nelle qualifiche di Miller. “Non cammino ancora agevolmente ma sono un pilota e farò il massimo per correre e ben figurare. Misano non mi ispira (11° e 12° lo scorso anno) ma con la K9 spero possa andare diversamente.”

Paolo Gozzi