La squadra di Daniele Celani ed Alessandro Polita di nuovo insieme. L’accoppiata, che ha garantito alla squadra romana il titolo iridato nella 1000 Superstock nel 2006, si ricompone in uno tra gli appuntamenti più attesi della stagione. Il Misano World Circuit non è solo una pista di riferimento nel calendario 2009 ma anche il tracciato dove il pilota di Jesi ha i migliori ricordi in carriera. Al via con la GSX-R K9, una moto factory dalla grandissima potenzialità, Alessandro prende momentaneamente il posto di Karl Muggeridge, caduto sul tracciato di Miller (USA) lo scorso 31 maggio dove ha riportato la frattura di due vertebre. Per l’italiano la Superbike mondiale non è una novità assoluta visto che nel 2007 per gli stessi colori si è reso protagonista di una buona annata sfortunatamente interrotta da un serio incidente occorso nella gara di Donington. Il “pirata”, sempre più determinato nella ricerca di una squadra di riferimento con la quale consolidare una carriera ricca di successi, arriva sul tracciato di casa galvanizzato da questa splendida opportunità.

Per prima cosa desidero mandare un messaggio forte a Karl Muggeridge in questo momento sofferente per i postumi della caduta negli USA. - ha detto Polita. - So cosa può provare ed è proprio per questo che gli auguro di rimettersi presto in forma. Per il resto sono felicissimo di questa opportunità in quanto riporta la luce in una stagione 2009 iniziata nel peggiore dei modi. Di questo sono grato a Daniele Celani ed a tutti coloro che hanno favorito questa nuova collaborazione, una chance per rientrare nel giro giusto con una moto dal grosso potenziale tecnico. Dovrò riprendere le misure con la Superbike ma sono sicuro che grazie ai tecnici del team questa difficoltà possa essere in gran parte risolta. La pista è quella di casa per cui avrò ancora più determinazione nel cercare un risultato che possa almeno in parte ripagare lo sforzo di tutti coloro che mi hanno portato sino a qua. Grazie davvero di cuore, spero di iniziare un nuovo capitolo della mia carriera”.