Se la sono battuta sul filo dei millesimi fino all'ultimo giro, Lorenzo Savadori, leader della classifica iridata della Superstock 1000 in sella alla sua Aprilia RSV4 RF, e il ceco Ondrej Jezek, che negli ultimi minuti a disposizione ha stampato il miglior crono, in 1'37''273, appena 19 millesimi più veloce di Savadori, che invece aveva primeggiato nel turno di apertura di questa mattina. Terzo crono per l'inglese Kev Coghlan, pure lui staccato di un soffio: solo 33 millesimi. A 4 decimi insegue Fabio Massei, sempre più a suo agio sulla Ducati 1199 Pagigale, che precede Florian Marino e Raffaele De Rosa, sesto davanti al "rookie" della categoria, l'imolese Kevin Calia. Ottavo crono, invece, per il vincitore di Aragon e di Portimao, Roberto Tamburini, a 9 decimi dal crono di Jezek, e che non è riuscito a migliorare il tempo di questa mattina, che lo aveva piazzato momentanemanete in seconda posizione. Quanto agli altri italiani, Luca Marconi ha il dodicesimo tempo, Federico D'annunzio il quattordicesimo, Riccardo Cecchini è diciassettesimo davanti a Luca Salvadori. Qui i risultati combinati della prima giornata.