Il quarto round del mondiale Superbike si è avviato questa mattina sul TT Circuit di Assen con il primo turno di prove libere. Il più veloce della prima sessione è stato Tom Sykes: il portacolori del Kawasaki Racing Team ha siglato il tempo più veloce con un giro in 1’35"676, precedendo il suo compagno di squadra Jonathan Rea e il gallese Chaz Davies (Aruba.it Racing - Ducati).
 
I due portacolori del Kawasaki Racing Team sono separati da 215 millesimi con Sykes che ha ottenuto il miglior crono della mattina verso la fine della sessione. Davies è terzo a 3 decimi. Con le fredde temperature olandesi, e in vista delle FP2, c’è il rischio che arrivi la pioggia. Era quindi importante conquistare un buon piazzamento per la Superpole.
 
L’olandese Michael van der Mark, alfiere del Pata Yamaha Official WorldSBK Team, ha siglato una solida prestazione di partenza sulla pista di casa, con il quarto posto, a mezzo secondo da Sykes, mentre Xavi Fores con la Ducati del Barni Racing Team conclude la top five.
 
Nicky Hayden, portacolori del Red Bull Honda World Superbike Team, Alex De Angelis, Pedercini Racing SC-Project, Eugene Laverty, Milwaukee Aprilia, Jordi Torres, Althea BMW Racing Team, e Marco Melandri Aruba.it Racing - Ducati, sono invece nella top ten.
 
Alla fine della sessione sono caduti Alex Lowes e Stefan Bradl, rispettivamente alla curva 12 e 11. Fortunatamente nessuno dei due ha avuto conseguenze. Lowes è undicesimo, mentre Bradl quattordicesimo.

Lorenzo Savadori ha sofferto alcuni problemi tecnici all’inizio della sessione con la sua Milwaukee Aprilia e anche nei minuti finali e conclude in tredicesima piazza.

Qui i tempi.