Ducati ha presentato il nuovo motore V4 di 90° e, anticipando i progetti futuri, è stata espressa volontà di introdurre il propulsore nel mondiale Superbike nel 2019. Usando le informazioni raccolte in MotoGP, il Desmosedici Stradale è da considerare una pietra miliare per l’azienda, e andrà ad equipaggiare i futuri modelli Ducati in Supersport e Superbike. Una versione R è attualmente in stato avanzato di sviluppo e avrà una cilindrata inferiore ai 1000 cc.
Secondo la tradizione, il lancio della versione R del motore stradale è previsto per il 2018, il che significa che arriverà nel paddock del WorldSBK l’anno successivo, dopo che la versione omologata sarà fornita al campionato.
 
UN NUOVO CAPITOLO - “È con orgoglio che sveliamo questo gioiello tecnologico. Rappresenta l’inizio di un nuovo capitolo per la nostra azienda e sottolinea la nostra vitalità e un impegno implacabile nell’investire in nuovi prodotti", ha dichiarato Claudio Domenicali, CEO de Ducati.  
"Questo motore mette in evidenza anche la stretta la collaborazione tra Ducati Corse e il gruppo di sviluppo delle moto di produzione e quanto le corse siano in grado di sviluppare tecnologia poi utilizzabile per la serie.
"A novembre durante EICMA mostreremo la nuova Panigale V4, una moto completamente nuova con questo straordinario motore”, ha anticipato Domenicali.