Lo scorso weekend a Portimao Ana Carrasco è entrata nella storia: la ventenne è diventata la prima donna ad aver vinto una gara del mondiale, trasformando la sua partenza in prima fila in un successo (leggi qui).

La lotta alla vittoria è durata tutta la gara e la Carrasco ha vinto transitando sul traguardo davanti a Marc Garcia e Alfonso Coppola, per soli 53 millesimi.

Il mio obiettivo era restare dietro a Marc (Garcia, ndr), era il pilota più veloce dell’intera gara e ho pensato di attaccarlo nel giro finale", ha dichiarato Ana Carrasco. "Volevo dominare l’ultimo giro, ma era così veloce, mi ha superato ma sull’ultimo rettilineo, con la scia, l’ho potuto passare.

"Mi sono assicurata la mia prima vittoria e sono molto contenta perché penso di meritarmi questo risultato", aggiunge la pilota spagnola. "Sono molto contenta per il mio team, con cui abbiamo fatto grandi step in ogni round, e voglio ringraziare tutti loro perché mi hanno dato una buona moto grazie al loro duro lavoro”.

Forte del successo, la Carrasco guarda a Magny-Cours con fiducia, tra due settimane. La pilota spagnola della Kawasaki è settima in classifica di campionato. Fino alla gara di Portimao il suo miglior risultato era stato un settimo posto sul tracciato di Assen.