Conferme in vista per il mondiale Superbike. Questa volta non si tratta del mercato piloti, bensì dei circuiti in programma per il 2018. E proprio quello di Laguna Seca ha avuto il via libera anche per il prossimo anno con una piccola novità. Il round americano che solitamente si correva ad inizio luglio, nel 2018 verrà anticipato nel weekend dal 22 al 24 giugno. Un circuito quello oltre oceano, che ospita il mondiale Superbike dal 1995 e che dopo una pausa di nove anni, è tornato ad accendere i riflettori a partire dal 2013.

GRANDE PASSIONE - "Siamo entusiasti di dare il benvenuto al MOTUL FIM Superbike World Championship per il 2018, - ha detto Gill Campbell, manager del Mazda Raceway Laguna Seca – ed è un onore essere ancora una volta l'unico tracciato degli Stati Uniti a ospitare la serie internazionale in cui corrono alcuni dei migliori piloti al mondo. I tifosi che si affollano ogni anno nella penisola di Monterey hanno chiaramente una passione per il grande spettacolo offerto!"

SFIDE DA RICORDARE - Questo circuito in effetti è stato teatro di grandi battaglie, non solo in Superbike, ma anche in Motogp e nel mondo a quattro ruote. Nessuno può dimenticare gli scontri registrati in ogni categoria motociclistica proprio alla curva del “Cavatappi” che ha regalato lacrime di gioia e di sconfitta ai più grandi piloti del mondo. "Il round americano – ha spiegato Daniel Carrera, direttore esecutivo del WorldSBK - è sempre popolare e non c'è nessun circuito più adatto, rispetto a quello di Laguna Seca, per ospitarlo. Siamo emozionati di rinnovare con Laguna, è come se fosse la casa americana della Superbike e puntiamo ad un altro evento di successo."