Sylvain Guintoli, il campione del mondo della Superbike del 2014, è pronto a tornare nel circus internazionale: correrà  negli ultimi due round, a Jerez e in Qatar, in sella alla Kawasaki ZX-10RR del team Puccetti Racing.
 
Si tratta di due piste sulle quali il pilota transalpino ha colto ottimi risultati: è andato a podio a Jerez in tre occasioni e ha vinto due volte in Qatar. Anzi, fu proprio sulla pista di Losail che il trentacinquenne si assicurò il titolo del mondo tre anni fa con Aprilia.
 
"Sono molto contento di tornare nel mondiale Superbike per gli ultimi due round della stagione,” ha detto Guintoli, quest'anno impegnato nel campionato britannico Superbike in sella ad una Suzuki GSX-R1000.
“Jerez e Doha sono piste fantastiche, dove ho bei ricordi del passato. Non vedo l’ora di provare la Kawasaki ZX-10RR e voglio ringraziare sia Manuel sia Kawasaki per questa grande opportunità”.
 
STAGIONE COMPLICATA - Il team manager Puccetti ha avuto una stagione complicata con i suoi piloti che si sono infortunati nel corso del 2017, ma l’italiano è emozionato di avere Guintoli per il grande finale, sperando di finire al meglio la stagione.
 
"Siamo molto felici di avere un top rider come Sylvain alla guida della nostra moto negli ultimi appuntamenti stagionali”, ha commentato Puccetti. “Guintoli è un pilota forte, con diverse stagioni alle spalle in MotoGP. La sua esperienza sarà importante per continuare la crescita del team”.
 
Oltre alle notizie riguardanti Guintoli, ci sono altre novità nel team Puccetti del World Supersport, dove è stato chiamato Axel Bassani a sostituire Sofuoglu, nonostante il pilota turco speri di passare il controllo medico del giovedì, con la speranza di poter quindi guidare nel fine settimana.
Anthony West, invece, passerà dal WorldSBK al monmdiale Supersport  per sostituire Kyle Ryde. 
 
BASSANI IN SUPERSPORT - In Supersport purtroppo il campionato piloti è quasi impossibile da vincere, ma non abbiamo perso le speranze per il campionato a squadre", ha dichiarato Puccetti. "L’obiettivo di Canducci, Bassani e West sarà finire la gara nella top 5. Anche nella STK1000 il titolo è ancora da vincere, non sarà facile ma ci proveremo”.

“Sono felice di poter finalmente tornare in pista! Farò del mio meglio per sostituire dignitosamente il campione del mondo in carica", ha detto Axel Bassani. "Adesso penso solo a concentrarmi sul fine settimana di gara!”