Ha una grafica molto simile a quella ufficiale la Suzuki GSXR che prenderà il via il prossimo anno dallo schieramento di partenza del mondiale Superbike. E’ la Suzuki quella del team Grillini, che ha presentato la livrea della moto ma anche lo squadrone dei piloti. Che saranno tre per due moto: Roberto Rolfo, infatti, correrà tutta la stagione, mentre il giovanissimo Gabriele Ruiu dovrà attendere la gara di Donington per debuttare in gara, perché non ha ancora i fatidici 18 anni previsti dal regolamento. Nel frattempo sarà Christian Gamarino a correre sulla sua moto, impegnandosi fino alla gara di Imola.

Nella serata di presentazione, Andrea Grillini ha parlato del ventennale della sua squadra. “Sono passati vent’anni dal mio esordio e i risultati non sono mancati”, ha detto. “Ci siamo sempre impegnati, iniziando e finendo i campionati, dalle gare nazionali ai campionati europei fino al mondiale, facendo anche qualche wild card in 250 con Chaz Davies, che ringrazio molto”, ha raccontato Grillini.

“Quest’anno sarà molto impegnativo per noi: abbiamo una moto nuova e dovremo concentrarci sullo sviluppo, considerando che il mondiale inizierà fra circa un mese", ha aggiunto Andrea Grillini. "Ho una squadra di 7 tecnici, so che lavoreranno al meglio. E finalmente ho anche il piacere di far correre Roberto Rolfo, che ha fatto l’ultima gara con noi lo scorso anno e si è trovato molto bene, quindi farà tutta la stagione con noi. Ho iniziato a corteggiarlo una decina di anni fa, lo chiamavo alla fine di ogni stagione… adesso siamo riusciti ad incontrarci!”

IL VENTENNALE DI ROLFO - “Anche io festeggerò l’anno prossimo un ventennale”, ha detto Rolfo. “Saranno i miei primi venti anni di mondiale. Mi emoziona molto questa combinazione! E poi la moto mi incuriosisce molto, soprattutto a livello telaistico. Non vedo l’ora di tornare in sella dopo l’ultima gara in Qatar con la Kawasaki. Mi sto allenando molto fisicamente ma tornare in moto sarà un’altra cosa”.

Grande attesa anche da parte degli altri due piloti che si divideranno la seconda moto: Christian Gamarino prima e Gabriele Ruiu poi. Per una stagione che si prospetta tutta da vivere.