Dopo la caduta in Gara 2 durante il weekend di apertura sul circuito di Phillip Island, il pilota britannico Chaz Davies è pronto a riscattarsi nel secondo appuntamento della stagione.

Nel corso degli anni, Chaz Davies ha migliorato gradualmente i suoi risultati sul Chang International Circuit, arrivando ad un quinto posto nel 2017, che ovviamente il pilota britannico punta a migliorare quest’anno, visto l’inizio di stagione che ha già portato il pilota britannico sul podio in gara1.

“Dopo un inizio positivo in Australia, mi sento bene in vista del secondo round in Thailandia, ha affermato il pilota Ducati, che non ha perso confidenza in sella dopo l’incidente, e che promette di essere pienamente competitivo sulla sua Panigale R, con la quale ha dichiarato di avere un buon feeling.

UNA NUOVA PARTENZA - Il Buriram è un bel circuito per testare il nostro livello e vedere come siamo messi in generale con la moto del 2018, servirà a ripartire da dove ci siamo fermati a Phillip Island.

"La caduta in Gara 2 ovviamente non ci ha giovato, ma la cosa positiva è che mi sentivo bene sulla moto, sia fisicamente che come feeling”, ha detto il pilota britannico, che nella seconda gara sul circuito australiano è stato costretto ad abbandonare la gara a causa di una scivolata alla nona curva, proprio mentre si trovava in testa nel corso del dodicesimo giro.

In Thailandia vogliamo confermare quanto possiamo essere competitivi, anche se il caldo renderà le cose un po’più complicate per tutti. Siamo arrivati sempre più vicini alla vittoria nel corso degli anni, quindi speriamo di poter chiudere ancora un po’ il gap. Sono veramente motivato e non vedo l’ora che arrivi il weekend”, ha concluso Chaz Davies.