Il pilota ufficiale  Ducati Chaz Davies detiene il record di vittorie al MotorLand Aragon, con ben sei successi. Non solo: su questa pista ha conquistato il primo podio, la prima doppietta, e la prima vittoria con la Panigale R. 

Chaz arriva all’inizio della stagione europea con un crescente progresso: dopo un weekend di alti e bassi a Phillip Island, il pilota gallese è salito sul podio nella gara di sabato in Thailandia, per poi vincere Gara 2 la domenica.

Non solo: a Davies manca solo un podio prima di raggiungere la leggenda italiana Max Biaggi, che detiene il record con 71 podi. Si tratta di una collezione spettacolare che Davies ha iniziato sei anni fa. Un motivo in più per puntare in alto questo weekend ad Aragon.

La prima vittoria - “Aragon 2012 è stata una gara bellissima”, ricorda Davies. “Credo che ci fossero Melandri, Biaggi e forse Tom (Sykes) o Eugene (Laverty) nel gruppo di testa. Li ho ripresi recuperando posizioni dalle retrovie e lì ho pensato ‘Hey, posso fare qualcosa in SBK!’”. Davies era partito dalla fine della seconda fila, ma era riuscito a farsi strada dopo una battaglia a quattro per la testa, conquistando la vittoria su Max Biaggi per soli 0.03 secondi.

Un circuito speciale - MotorLand Aragon è rimasto sempre un circuito speciale per Davies. Il suo primo podio è stato seguito dalla sua prima doppietta e dal suo primo giro veloce nel 2013. Ma il suo ricordo più bello risale a due anni dopo: “Per me è stata la mia prima vittoria con la Panigale nel 2015. Avevamo avuto una stagione difficile nel 2014, l’anno successivo avevamo migliorato molto la moto ed è stato davvero speciale vincere, volevo essere il primo pilota a vincere per la Ducati e Aragon è stato il circuito dove è accaduto”.

Questo weekend si prospetta positivo per il pilota gallese. “Mi sento bene ad Aragon, sento che abbiamo fatto un buon lavoro. Ho un buon feeling con la moto al momento ed è una cosa importante. Lo avevo detto anche a Phillip Island, abbiamo un buon bilanciamento”, commenta Davies.

Chiaramente molti occhi saranno puntati su di me perché abbiamo degli ottimi risultati in passato qui, ma personalmente la prendo come tutte le altre gare”, dice. “Lo scorso anno la gara è stata molto combattuta, anche gli altri cercheranno il miglior risultato possibile. La affronterò come affronto qualsiasi altra gara e darò il massimo.”

La pole non favorisce - Nessuna delle vittorie di Davies a MotorLand Aragon è arrivata partendo dalla pole, e la sua unica Superpole qui è datata 2017. Ma in gara il pilota Ducati è finito in terra quando era al comando, davanti a Jonathan Rea.

“Ho conquistato 28 vittorie e credo solo 3 o 4 pole. La pole non significa molto per me, mi piacerebbe averne di più ma non è un aspetto su cui mi concentro troppo. Le gare possono essere vinte anche partendo da dietro, dalla terza o dalla quarta fila della griglia, quindi non sono troppo preoccupato per questo”, ha concluso Davies.