Lo aveva detto Genesio Bevilacqua, che puntava a far rientrare Alessandro Delbianco nei suoi progetti. E ha mantenuto la promessa che aveva fatto per primo a se stesso: Alessandro correrà con la Honda CBR 1000 RR SP2 del team Althea Mie nel mondiale Superbike. 

L’accordo fra la squadra ed il pilota determina la continuazione di un lavoro già iniziato nel 2018. Nella stagione appena conclusa Delbianco, 21 anni, ha infatti preso parte con i colori Althea Superstock 1000 europea, che ha concluso in settima posizione nonostante i vari infortuni e le fratture che ne hanno condizionato il risultato finale.

Althea crede nel talento espresso da Delbianco e continua così nel suo impegno a far emergere e crescere piloti nazionali così com’è da sua tradizione fare. La collaborazione con Moriwaki Hondac consente di mettere a disposizione del pilota il miglior pacchetto possibile: HRC CBR 1000 RR SP2 Racing Kit.

UN PUNTO DI PARTENZA - Facile immaginare la felicità di Alessandro Delbianco. “Poter partecipare al Campionato Mondiale Superbike 2019 e confrontarmi con i big di questa categoria è la realizzazione di un sogno che nutro sin da piccolo”, dichiara Delbianco.Naturalmente non è per me un traguardo quanto piuttosto un punto di partenza. Sono veramente felice di continuare il mio percorso con Genesio ed il Team Althea Racing. Ringrazio anche Moriwaki che mi metterà a disposizione le fantastiche moto HONDA CBR 1000 RR SP2 con le quali combatterò al massimo delle mie possibilità. Non vedo l’ora di iniziare!”

PROGETTO AMBIZIOSO – “Sono immensamente felice di aver raggiunto un altro traguardo fondamentale per il mio percorso personale e per quello del Team nell’eccitante mondo Superbike”, dichiara Genesio Bevilacqua. “Delbianco incarna infatti l’essenza della mia ambizione e di quella del Team di portare alla linea di arrivo del  Mondiale Superbike giovani piloti italiani pieni di talento. Alessandro è giovane e dovrà imparare tanto ma di sicuro è pieno di passione e capacità per sorprenderci tutti. Ringrazio anche Midori Moriwaki per la collaborazione in quest’ambizioso progetto e tutti i tecnici ed ingegneri del nostro Team che stanno lavorando duramente per consegnarci delle moto performanti che permetteranno ad Alessandro di esprimersi al meglio”.