Se fosse stata una gara, l’arrivo sarebbe stato in volata: i primi cinque piloti al termine della prima giornata di prove libere della Superbike in Olanda sono divisi soltanto da 31 millesimi.

RIVELAZIONE BMW - In una gelida e ventosa Assen, Tom Sykes ha portato la BMW a concludere la giornata di apertura al TT Circuit Assen in vetta alla tabella dei tempi. Il campione del mondo Superbike 2013 si è confermato ancora una volta in grande forma nella FP2, che ha concluso il venerdì olandese. La nuova BMW S1000RR ha continuato a mostrare segnali positivi con i progressi compiuti nell'aerodinamica al MotorLand Aragon, regalandoci l'entusiasmante prospettiva di vedere il produttore tedesco di nuovo in lotta nelle prime posizioni. Anche il suo compagno di squadra, Markus Reiterberger, è stato una delle rivelazioni di oggi, con il quarto posto assoluto. Reiterberger sta cercando di migliorare il suo miglior risultato in Superpole: la sesta posizione, conquistata a Sepang nel 2016.

KAWASAKI C’E’ – Dominatore della prima sessione di prove, non c’era dubbio che la Kawasaki di Jonathan Rea si confermasse prestazionale anche nel secondo turno sulla pista olandese. Il quattro volte campione del mondo ha consolidato una giornata positiva con il secondo posto. Il nordirlandese ha siglato più volte il miglior crono in un bel confronto con il suo compagno di squadra Leon Haslam, autore del terzo tempo di giornata. Il "Pocket Rocket" punta al podio, dal quale manca dal round australiano.

DUCATI INSEGUE – Dopo aver dominato i primi tre round, il Ducati team ha lottato per tutta la sessione. Alvaro Bautista ha terminato la giornata in sesta posizione, con una serie di giri veloci verso la fine del secondo turno di prove libere. Chaz Davies è incappato in una caduta alla curva 5, ma è rimontato subito in moto ed è rientrato ai box. Il gallese, che sta puntando al terzo podio della stagione, ha concluso la giornata in nona posizione, precedendo il suo compagno di squadra per la maggior parte della seconda sessione.

YAMAHA NELLA TOP 5 - Michael Van der Mark ha concluso la sessione in quinta posizione, a soli 0,031 secondi dal leader Tom Sykes. L'olandese sta cercando di fare bella figura davanti al pubblico di casa e si prepara ad affrontare il sabato pieno di fiducia. Il compagno di squadra Alex Lowes è caduto in FP2 e ha concluso il suo primo giorno ad Assen in decima posizione.

GLI INDIPENDENTI - Due piloti dei team indipendenti sono entrati ancora una volta nella top ten, con Toprak Razgatlioglu e la Kawasaki del Team Puccetti al settimo posto, a soli 0.140 secondi da Sykes. Una posizione dietro al pilota turco, Sandro Cortese, su GRT Yamaha.

I primi 12 piloti sono stati racchiusi in appena 0,821 secondi, con quattro piloti indipendenti all'interno di quel distacco.

Soltanto quattordicesimo Marco Melandri, con la Yamaha GRT, diciassettesimo davanti ad Alessandro Delbianco.

Qui i tempi della giornata di oggi.