“La sorpresa più grande è stata finora l'elettronica qui nel WorldSBK,” ha dichiarato Randy Krummenacher, che oggi corre nel mondiale Superbike con il team Kawasaki Puccetti Racing e che aveva concluso la scorsa stagione in terza piazza nel mondiale Supersport.
 
Finora Krummenacher ha ottenuto quattro punti e sta affrontando ogni round con l’obiettivo di maturare esperienza e imparare bene a guidare la moto Superbike. In sella alla potente ZX-10RR, il tedesco sta lavorando per capire la potenza e l’elettronica che sono piuttosto diverse rispetto alla ZX-6R che guidava nella scorsa stagione.
 
PRIMI PASSI -Devo dire che sono molto contento finora della stagione in SBK, non vorrei tornare nel WorldSSP mi sto davvero divertendo", ha dichiarato il pilota tedesco. "Ho faticato un po’ in Thailandia e ad Aragon, sto prendendo le misure con la SBK. Il test ad Aragon è andato molto bene, quindi sono sicuro che possiamo essere di nuovo nella top ten ad Assen”.
 
“Non ho mai avuto l’assistenza elettronica quindi mi devo abituare, ma mi piace veramente, e questo è di sicuro la differenza più grande, così come la potenza", ha aggiunto Krummenacher. "I miei obiettivi sono molto chiari, vorrei essere il più vicino possibile alla top ten e questo l’ho dimostrato in Australia. Da allora ho imparato molto, ma anche faticato un po’”.

Entusiasta per il resto della stagione, Krummenacher ha anche novità nella sua vita personale:Diventerò papà a luglio e sono molto felice, non vedo l'ora. Sarà una grande stagione in ogni caso”.