Non è stato un week-end perfetto, per Tom Sykes ma oggi, il britannico, ha di che essere soddisfatto rispetto alla prima manche. E’ riuscito a conquistare il podio e, aspetto più importante, a chiudere la gara nella scia di Jonathan Rea. “Con il caldo non riuscivo a gestire bene le impegnative curve di Imola – confessa Tom – il set-up oggi era buono ma Chaz è stato incredibile. L’importante era portare a casa punti importanti e chiudere vicino a Rea. Mi sono divertito e i fans italiani sono davvero grandi”.

Difendersi nel miglior modo possibile era l’obiettivo di Jonathan Rea, che sapeva di avere poche armi per contrastare lo strapotere di Davies e della Ducati a Imola. L’ha fatto con due secondi posti. Il bottino “massimo” in questa situazione. “Chaz è stato incredibile, lui e la Ducati sono stati il pacchetto perfetto – spiega il leader del mondiale – ho guidato bene e sono felice della mia gara, a parte l’errore in ingresso nell’ultima variante che mi ha fatto perdere molte posizioni, difficili da recuperare a Imola”.

Emozionato e meno loquace del solito, ai microfoni di Mediaset, è stato il dominatore del week-end, Chaz Davies. “Sono senza parole, è difficile per esprimere ciò che provo adesso, dopo due gare perfette – spiega il gallese – è stato un grande fine settimana, la moto ha funzionato perfettamente sin dalle prime prove libere e noi non abbiamo fatto tanti interventi al box. Forse la moto qui a Imola si sente a casa…”