Il tempo più veloce nelle seconde prove libere cronometrate del round americano del Campionato Superbike è stato firmato da Jonathan Rea che in sella alla sua Kawasaki ha stampato un 1:23,436. Il leader del mondiale è così secondo nella classifica combinata dei tempi, visto che Chaz Davies con la Ducati è stato più veloce di 11 millesimi nelle FP1. L'irlandese ha chiuso terzo le FP2 al terzo posto, preceduto dal suo compagno di squadra Marco Melandri che risulta terzo nella classifica combinata con il bes lap di 1:23,778 realizzato nella seconda sessione.

Davies è apparso dunque in gran forma, dopo la frattura alla terza vertebra lombare e la contusione al pollice patiti nella gara di Misano. “Il mio intento era semplicemente quello di trovare progressivamente un buon ritmo - ha commentato Davies - ma le sensazioni in sella sono state buone fin da subito e siamo partiti con il piede giusto. Con temperature dell’asfalto più alte, come nella FP2, credo che ci resti ancora un po’ di lavoro da fare, ma in generale il bilancio di questa prima giornata è positivo".

Scorrendo la classifica dei tempi troviamo la Aprilia di Eugene Laverty, che ha mostrato un grande passo conquistando così il quarto miglior tempo nella sessione del mattino. Al quinto posto c’è Tom Sykes, che precede a Xavi Fores. La top 10 è completata da Leon Camier, Alex Lowes, Jordi Torres e Alex De Angelis; questi piloti entreranno direttamente nella Superpole 2.

Bisogna registrare, infine, che all’inizio delle FP2 è stata esposta la bandiera rossa per una caduta di Stefan Bradl alla curva del “cavatappi”, e nel turno del pomeriggio ci sono state anche le cadute di Laverty, Lowes, Torres e Raffaele de Rosa.