Weekend avaro di risultati per il team Althea BMW a Laguna Seca. In gara1 la compagine guidata da Genesio Bevilacqua ha raccolto un settimo posto con Jordi Torres e un tredicesimo con Raffaele De Rosa, ma in gara2 per entrambi c'è stato il ritiro.

Gara1 -  Jordi Torres ha guadagnato una posizione nella prima fase, transitando decimo. Lottando con Savadori, lo ha superato al sesto giro per posizionarsi nono. Migliorando ancora, lo spagnolo raggiungeva la settima posizione a metà gara, essendo poi in grado di difendere quella sua posizione fino al traguardo.

“La gara non è andata male, considerando come erano andate le prove e la Superpole”, ha commentato Torres. “Abbiamo cambiato strada prima della Superpole, ed abbiamo migliorato un pochino ma non abbastanza, per cui abbiamo fatto altre modifiche prima della gara. La moto ha funzionato meglio di prima e avevo più fiducia, ma c’erano comunque dei problemi e la moto scivolava tanto al posteriore”. 

Raffaele De Rosa, 15mo nelle prime curve, ha fatto dei progressi nell’arco della prima fase di gara, transitando 12mo al sesto giro. De Rosa ha guadagnato un’altra posizione verso metà gara, ma ha poi purtroppo perso terreno negli ultimi giri, chiudendo la sua gara al tredicesimo posto.

“Non partivo proprio davanti ed inoltre c’è stato un contatto subito alla prima curva, che mi ha fatto perdere terreno. Ho provato a recuperare qualche posizione e fino a metà gara il passo non era male. Da lì in poi, c’è stato un calo nella prestazione della gomma e facevo fatica a gestirne lo scivolamento, soprattutto in frenata”, ha commentato De Rosa.

Gara2 - Jordi Torres, scattato quarto dalla griglia di partenza, si è piazzato quinto nelle prime curve dando il massimo per stare con il gruppo di testa ed era sesto quando, nel corso del settimo giro, è scivolato alla curva 2.

“Ero partito bene ed ero lì, in quarta posizione”, ha spiegato Torres. “Poi sono arrivati anche Davies e Melandri ed io ho perso qualcosa. Stavo facendo il possibile per difendere la mia posizione e prendere confidenza con la moto che andava meglio rispetto a ieri, ma dopo la prima curva, quando stavo scalando le marce, l’ultima non è entrata e la moto mi ha buttato per terra. Siamo dispiaciuti ovviamente ma lavoreremo durante le vacanze per arrivare preparati all’appuntamento del Lausitzring…”

Raffaele De Rosa, invece, è partito quattordicesimo e dopo aver recuperato una posizione, è incappato in una caduta al quarto giro, alla curva numero 10.

“C'è poco da dire, anche perché ho fatto pochissimi giri”, ha commentato De Rosa. “Fino a quel punto mi sentivo meglio in moto, che sembrava più stabile rispetto alle prove. Sono caduto senza preavviso e dobbiamo capire com’è successo. Mi dispiace perché si poteva fare una bella gara ed è stato, un peccato non sfruttare l’occasione. Inoltre mi dispiace per il team dopo il grande lavoro che hanno fatto in questo week end”.