Nei due giorni di test del team ufficiale Ducati al Lausitzring, che ospiterà il prossimo round del mondiale Superbike fra tre settimane, Marco Melandri è stato impegnato anche a imparare il tracciato per lui nuovo.

Il ravennate si è dichiarato contento di aver potuto provare la pista anche su asfalto bagnato, ed è ottimista con i primi passi fatti.

“È stato un test importante per noi, soprattutto perché si trattava di una pista nuova per me e sarebbe stato veramente difficile essere competitivi nelle libere del venerdì senza riferimenti", ha spiegato Melandri.
"Il tracciato in sé è divertente, ma non è facile da imparare perché i raggi di curva sono un po’ particolari e soprattutto perché le buche ti costringono a fare linee abbastanza anomale". 
UN BANCO PROVA - "Siamo comunque riusciti a completare quasi tutto il nostro programma di lavoro, ci è mancato solo un po’ di tempo per finalizzare la rifinitura", aggiunge Melandri.
"Era comunque importante girare sul bagnato, soprattutto perché questa pista ha poco grip e rappresenta un buon banco di prova, ed abbiamo trovato un buon feeling. Poi con l’intensificarsi della pioggia abbiamo deciso di non prendere rischi e fermarci. Sono stati due giorni impegnativi, ma abbiamo trovato delle buone idee dalle quali partire nel weekend di gara”.