Ve lo avevamo anticipato, che Leon Camier avrebbe potuto lasciarsi ingolosire dalla proposta di Honda (leggi qui). E così è stato. Anche perché MV Agusta gli avrebbe proposto un contratto di un anno, e poi nel 2019 avrebbe dovuto ricominciare a guardarsi attorno. E forse un'occasione con Honda non gli sarebbe ricapitata. Così il britannico ha deciso e ha firmato con il Red Bull Honda World Superbike Team per la stagione 2018, dopo aver disputato le ultime tre stagioni complete con MV Agusta. 

STAGIONE IN CRESCITA - Attualmente ottavo nella classifica del campionato mondiale, Leon Camier ha migliorato le sue prestazioni nel corso della stagione con la marca italiana e ha chiuso diverse volte ai piedi del podio. Con l’annuncio che farà il suo passaggio a Honda, Camier aiuterà la Casa giapponese nello sviluppo della nuova CBR1000RR SP2 Fireblade, che ha avuto una stagione di debutto impegnativa nel WorldSBK. 
 
Il 2017 è stato un anno difficile per il team Ten Kate Honda, dopo la tragica perdita di Nicky Hayden a maggio e l’infortunio di Stefan Bradl al polso che non gli permetterà di portare a termine la stagione. Con Camier guardano ora a un forte 2018 e in occasione dei test invernali inizierà la collaborazione con il nuovo team.
 
UN NUOVO LIVELLO - “Siamo estremamente felici di avere Leon con noi nella prossima stagione del WorldSBK. È un grande talento e un pilota molto professionale, quindi sono sicuro che sarà un piacere lavorare con lui", ha detto Marco Chini, manager Honda delle operazioni nel mondiale Superbike.
"Siamo fiduciosi che la sua esperienza ci aiuterà ad aumentare le prestazioni della Honda CBR1000RR Fireblade SP2 a un livello completamente nuovo, quindi non vediamo l'ora di affrontare la nuova sfida.
"Adesso, tuttavia, c'è ancora una stagione da portare a termine, per cui siamo concentrati sui restanti round per migliorare il nostro pacchetto e finire l'anno in crescendo”.