Ancora una vittoria, l’ennesima, di una stagione trionfale. Jonathan Rea non ha voluto lasciare agli avversari neanche l’ultima manche dell’ultimo round del 2017: A Losail, nella notturna di sabato, lo schiacciasassi dell’ultima era della Superbike (tre titoli negli ultimi tre anni) ha vinto a mani basse, migliorando il record di punti ottenuti in una sola stagione: 556 (meglio del precedente di Edwards) conquistati grazie a 16 vittorie (54 totali in carriera su 218 gare) e 24 podi.

DUCATI SECONDA - A fermarlo non c’è riuscito Chaz Davies, suo rivale numero uno quest’anno che però, grazie al secondo posto ottenuto in questa seconda manche, ha conquistato la piazza d’onore in classifica generale. Il gallese ha rischiato di finire in terra al 14esimo giro ma è riuscito a tenere la moto in piedi con un mezzo “miracolo”. Terzo, dopo la scivolata (doppia) di ieri, è finito Alex Lowes con una Yamaha sempre più performante. Ne è l’esempio il quarto posto del suo compagno di squadra, Michael Van der Mark, che ha chiuso quarto davanti a Xavi Fores, Marco Melandri (in crisi di gomme) e Eugene Laverty capace di avere la meglio, nel finale, sul rientrate Sylvain Guintoli.

Completano la top ten Leon Camier e Roman Ramos. Cadute per Jord Torres (spettacolare ma per fortuna senza conseguenze) e Tom Sykes, che è finito terzo in campionato.