PJ Jacobsen debutterà nel mondiale Superbike la prossima stagione con la squadra TripleM Honda.  La notizia è di poco successiva a quella che il Triple M Honda prenderà parte al campionato come team ufficiale satellite della Honda per il 2018 (leggi qui).

Arrivato nel mondiale Supersport nel 2014 con Honda, il ventiquattrenne americano ha completato la stagione 2015 al secondo posto in campionato ha sempre lottato per il titolo nella classe che si è sempre contraddistinta per la sua competitività. Tornando in un team Honda per la prossima stagione - ma questa volta nel WorldSBK - non vede l'ora di affrontare la sfida come pilota ufficiale. Jacobsen ha già guidato moto Superbike e non vede l’ora che inizi la sfida. 

Debutto in SBK - “Sono molto contento di fare il mio debutto in Superbike con il Team TripleM Honda WSBK”, ha dichiarato Jacobsen. “È una grande opportunità per me essere finalmente arrivato in questa classe e voglio ringraziare il team e Honda per aver reso possibile tutto questo.

"Sia io che la squadra saremo debuttanti nel WorldSBK quindi ci sarà sicuramente molto da imparare, ma è una sfida che mi stimola e non vedo l'ora di iniziare. Mi sono divertito a guidare la Fireblade nell’EWC due anni fa e adoro correre con una moto da 1000 cc, quindi non vedo l'ora di provare la nuova Honda CBR1000RR Fireblade SP2”. 

Giovane e di talento - “Siamo felici di dare il benvenuto a PJ nella famiglia Honda”, ha commentato Marco Chini, manager delle operazioni di Honda WorldSBK. “È un pilota giovane e di grande talento che ha una buona esperienza in diversi campionati, quindi sarà bello vederlo alla guida della Honda CBR1000RR Fireblade SP2 nel World Superbike. Penso che il Team TripleM Honda WSBK sia perfetto per lui perché impareranno e cresceranno insieme nella serie durante il loro primo anno. Non vediamo l'ora di vedere PJ uscire di nuovo in pista con i colori Honda”.