Marco Barnabò ha presentato la compagine per il 2018 in un evento a Casirate d’Adda nella bergamasca, svelando anche in anteprima assoluta la Ducati Panigale V4 con scarico Termignoni in configurazione gara, che prenderà parte al National Trophy.
Confermato per il terzo anno consecutivo il pilota spagnolo Xavi Forés, che si schiererà nel Mondiale Superbike, fra pochi giorni al via con il primo round in Australia.

Forés: lottare per il podio - "Oramai per me questa è una piccola famiglia”, ha dichiarato Xavi Forés. “Nell'ultima stagione abbiamo fatto importanti progressi, siamo l'unico team privato che riesce a competere con team ufficiali e a volte anche a stare davanti. Ripartire dalle certezze della scorsa stagione è importante anche per la mia carriera. Sono sicuro che cresceremo ancora e saremo in grado di lottare per il podio quasi in ogni gara", ha aggiunto Forés.

Barnabò: Un grande sforzo - "Questa stagione il nostro team farà un grande sforzo: continuare lo sviluppo della Panigale R per confermarsi ad alti livelli nel Mondiale Superbike e sviluppare la Panigale V4 per il 2019”, ha dichiarato Marco Barnabò, Principal Manager. “Se tutto questo è possibile è grazie ai nostri sponsor, ai nostri partner tecnici e al team che lavora duramente tutta la stagione. A loro va il mio ringraziamento principale.

"Con Forès e Pirro oramai ci conosciamo bene e mi fa grande piacere lavorare ancora con loro. Sono molto felice di far crescere nel CIV due piloti giovani e la decisione di farli partecipare a due tappe dell'Europeo Superstock va proprio in questa direzione. La Panigale V4 sarà una scoperta per tutti, è una grande fortuna poter contare su due piloti esperti come Goi e Conforti”, ha concluso Barnabò.

Nutrita la pattuglia di piloti che correranno nella classe Superbike del CIV, il campionato italiano di velocità, con le Ducati Panigale R, a cominciare dal pluricampione italiano Michele Pirro parteciperà sicuramente ad alcune tappe del tricolore, in base agli impegni come collaudatore Ducati MotoGP. E’ stato confermato il giovane Samuele Cavalieri che lo scorso anno ha chiuso nono nella classifica di campionato alla sua prima esperienza su una "mille". La new entry del team è Matteo Ferrari, quarto l'anno scorso nel CIV Superbike. Entrambi disputeranno le due gare italiane dell’europeo Superstock 1000 in qualità di wild card europeo Superstock 1000.

Marinelli e la Panigale V4 - Alla presentazione è intervenuto anche Marco Zambenedetti, coordinatore tecnico del team Ducati Superbike in pista, che ha confermato il grande rapporto di collaborazione fra la casa di Borgo Panigale e il Barni Racing Team. Non è voluto mancare neppure Ernesto Marinelli, nuovo direttore tecnico di prodotto di Termignoni, che ha svelato, insieme a Barnabò, il nuovo scarico Termignoni 4 uscite. La Panigale V4 sarà la grande novità di questa stagione e nel Barni Racing Team è stato il primo a svelarla in configurazione gara. Saranno Ivan Goi e Luca Conforti a portare in pista la 4 cilindri bolognese partecipando al National Trophy, campionato satellite dell'Elf  CIV.

Pirro: per non perdere l’abitudine - "Nonostante faccia tanti chilometri di test per me resta importante correre in gara per non perdere l'abitudine alla battaglia in pista”, ha dichiarato Michele Pirro. “Per questo ringrazio Barni, che oramai da anni mi dà questa possibilità: non si trovano tanti team privati strutturati e professionali come il suo. E’ un piacere poter continuare con loro".

 Sorprese e conferme. "Non vedo l'ora di tornare in sella dopo un inverno lungo”, ha detto Samuele Cavalieri. “Per me è una bella opportunità poter continuare il percorso iniziato l'anno scorso, questo team mi ha permesso di crescere e in questa stagione cercherò di fare altri step in avanti".

 "Arrivare in un team che ha sempre ottenuto grandi risultati è una bella responsabilità, ma anche un grosso stimolo”, ha aggiunto Matteo Ferrari, new entry nel team Barni. “Mi sono allenato duramente in inverno, non vedo l'ora di fare i test con il team e poi la speranza è quella di fare bene e cercare di stare davanti". 

 "È bello tornare nel Barni Racing Team dopo un anno di lontananza ed è bello soprattutto far parte di questa nuova avventura”, ha dichiarato Ivan Goi. “Ci sono molte analogie con la mia prima esperienza con questa squadra: nel 2012 abbiamo iniziato insieme a conoscere la Panigale R, ora affrontiamo insieme la nuova era del 4 cilindri. Per questo sono veramente molto motivato e deciso a presentarmi al meglio al via della stagione»

"Anche se gli anni avanzano la voglia di andare in moto resta e poter guidare un mezzo così all'avanguardia sarà stimolante”, ha detto Luca Conforti. “L'obiettivo è quello di portare subito la V4 in alto in classifica e dare una mano al team nello sviluppo, magari già con un occhio al 2019 in cui ci sarà la possibilità di correre nel CIV Superbike".