Il conto alla rovescia per la stagione 2018 del mondiale Superbike è iniziato: il via sarà nel weekend dal 23 al 25 febbraio, ma già dal 20 febbraio i motori cominceranno ad accendersi per gli ultimi due giorni di test pre-season.

Per gli amanti delle statistiche, WorldSBK.com ha pubblicato una serie di numeri interessanti sulla pista australiana, che terrà a battesimo l’inaugurazione del campionato per il decimo anno consecutivo.

324,6 - La velocità massima, registrata a Phillip Island. Traguardo vantato da Max Biaggi, che raggiunse i 324,6 km/h a bordo della sua Aprilia nella gara del 2012.

178La pole position più veloce, registrata lo scorso anno da Jonathan Rea, con il Kawasaki Racing Team, con una media di 178.647 km/h (1'29.573).

170 - Solamente due pole position hanno registrato una velocità media inferiore ai 170 km/h: Bayliss in Gara 2 del Campionato 2008 ha registrato 169,636 km / h, velocità superiore a Troy Corser, che registrò 168,683 km/h nel 1998.

53 - Il numero di gare disputate sul circuito di Philip Island, tracciato che ha ospitato il maggior numero di eventi, 53, dopo la prima apparizione nel calendario dell’anno 1990.

30 - L'anno scorso i quattro piloti più veloci della Superpole 2 (Rea, Sykes, Melandri e Davies) sono stati gli unici nella storia di Phillip Island a scendere sotto il minuto e 30 secondi.

23 - Numero di vittorie ottenute dai piloti sul loro circuito di casa. Su 53 eventi, 23 si sono conclusi con il trionfo di un pilota australiano. L’ultima vittoria è stata riportata nel 2008 con una doppietta per Troy Bayliss. Da allora, il gradino più alto del podio è stato occupato da piloti di sette diverse nazionalità.

17 - Nella storia del campionato, in 17 stagioni su 30, il vincitore della gara di apertura della stagione ha vinto anche il titolo alla fine dell'anno. È Jonathan Rea a detenere questo traguardo nelle ultime tre stagioni.

13 - L'ultimo pilota a vincere a Phillip Island pur occupando una posizione inferiore al decimo posto in griglia di partenza è stato Noriyuki Haga. Schierandosi tredicesimo nella prima gara del campionato 2009, aveva occupato già al secondo giro la seconda posizione, per poi portarsi in testa dopo soli quattro giri.

10 - Per il decimo anno consecutivo, Phillip Island sarà il weekend di apertura della stagione. È la pista australiana ad aver ospitato il maggior numero di inaugurazioni delle stagioni, seguita da Donington, Valencia e Losail, ciascuna a quota quattro.

6-6 - Le ultime sei gare a Philip Island hanno visto trionfare piloti britannici, cinque volte Rea e una volta Leon Haslam nel 2015, che hanno eguagliato il record stabilito dai piloti australiani Garry McCoy,  Troy Corser e Troy Bayliss nel 2007. Questo trionfo australiano è stato interrotto da un pilota inglese, James Toseland.

5 - In tutte le 30 stagioni di WorldSBK, colui che si sarebbe poi confermato campione finale della stagione ha sempre concluso la gara di apertura nella top five. Tom Sykes, con il Kawasaki Racing Team, è stato l'unico campione ad iniziare la sua campagna vincente con un quinto posto, nel 2013. 

0.004 - Il minor margine al traguardo nella storia del WorldSBK è stato registrato nel 2010 a Phillip Island in Gara 1, quando Leon Haslam ha vinto con un margine di 0,004 secondi su Michel Fabrizio.

0 - Le ultime sette gare disputate a Philip Island sono state tutte decise da meno di un secondo dalla bandiera a scacchi. L'ultima volta che il vincitore ha avuto almeno un secondo di margine al traguardo è stato nel 2014, quando Eugene Laverty ha vinto con 2.959 secondi su Marco Melandri.