Il round sul circuito di Aragon dal 13 al 15 aprile inaugurerà la stagione europea del campionato Superbike. Attualmente, la classifica generale è dominata dal cmpione mondiale in carica Jonathan Rea, in sella alla Kawasaki, seguito dal duo Ducati di Melandri e Davies, ma il tracciato spagnolo potrebbe rimescolare le carte in tavola.

Kawasaki - Con cinque vittorie, Kawasaki è la Casa più vincente a MotorLand Aragon insieme a Ducati, ma supera il marchio italiano per il numero di podi, avendone ottenuti quindici. L’ostacolo maggiore delle vittorie a MotorLand Aragon per Kawasaki è rappresentato da Chaz Davies, che in più di un’occasione è riuscito ad anticipare i piloti delle ‘verdone’ al traguardo. Grazie a Tom Sykes, Kawasaki è l’unico marchio che vanta più di una pole su questo circuito: il pilota britannico ha fatto registrare alla Casa nipponica quattro pole sul circuito spagnolo, e dalla stagione 2012, una Kawasaki si è sempre qualificata in prima fila a MotorLand Aragon. 

Ducati - Il team Aruba.it Racing Ducati deve ringraziare Chaz Davies per i suoi successi a MotorLand Aragon. Il pilota britannico ha fregiato la Casa italiana di quattro vittorie in sella alla Panigale, rendendo Ducati il marchio più vincente a fianco di Kawasaki. Davies ha vinto su questo tracciato con la Ducati in Gara2 nella stagione 2015, ha ottenuto la doppietta nel 2016 e ha vinto di nuovo Gara2 lo scorso anno, regalando anche a Ducati l’unica partenza dalla pole in terra spagnola.

Aprilia - È salita sul podio in dieci occasioni a MotorLand Aragon ed è seconda per numero soltanto a Kawasaki. L’ultimo podio della Casa di Noale risale a tre anni fa con leon Haslam, che è arrivato terzo in Gara2, mentre lo scorso anno il miglior risultato di Aprilia è stato un settimo posto con Leandro Mercado in Gara1. Aprilia ha vinto due volte a MotorLand Aragon con Max Biaggi, che ha conquistato la leadership in Gara2 nella stagione 2011 ed in Gara1 nel 2012.

BMW - Ha vinto tre volte a MotorLand Aragon, segue per numero di vittorie solamente Kawasaki e Ducati. Sul tracciato spagnolo, Marco Melandri ha vinto Gara2 nella stagione 2012 e Chaz Davies ha ottenuto una doppietta l’anno successivo, mentre lo scorso anno il miglior risultato del weekend è stato il sesto posto di Jordi Torres in Gara1.

Honda - La Casa giapponese è salita sul podio solamente una volta a MotorLand Aragon, con il terzo posto di Jonathan Rea nella prima manche della stagione 2014. Lo scorso anno il miglior risultato è stato il nono posto di Stefan Bradl in Gara1, mentre il miglior piazzamento in qualifica per Honda è stata una quinta posizione, ottenuta da Jonathan Rea nel 2014. Honda ha vinto su 30 circuiti diversi nella sua storia, ma MotorLand Aragon è uno di quei 10 tracciati dove è salita sul podio senza riuscire ad ottenere una vittoria.

Yamaha - Nel 2011 con Marco Melandri, Yamaha è riuscita ad ottenere la sua unica vittoria sul tracciato di Aragon, partendo dalla pole nella prima manche, per poi concludere Gara2 con un secondo posto. Lo scorso anno il miglior risultato per Yamaha è stato il quarto posto di Alex Lowes in Gara1.

MV Agusta - La Casa italiana non vanta un passato di spicco sul circuito di Aragon, e annovera come migliori risultati il decimo posto ottenuto da Leon Camier in Gara1 nel 2015 e nella seconda manche dello scorso anno.