Il team Red Bull Honda è reduce da un ottimo inizio di stagione, nel quale le Honda CBR1000RR hanno ottenuto buoni risultati sui circuiti di Phillip Island e di Buriram. Questo weekend, il mondiale Superbike farà ritorno in Europa, per l’appuntamento con il tracciato spagnolo di Aragon, pista su cui la squadra di Camier e Gagne mira a mantenere l’onda positiva.

Il pilota britannico Leon Camier ha dato il meglio di sé in questo inizio di stagione: nel round thailandese, è partito due volte dalla prima fila, concludendo le due gare del weekend con un quarto e un sesto posto.

Attualmente è all’ottavo posto della classifica generale con quarantadue punti e un distacco di ventisette punti dal leader, il campione in carica Jonathan Rea.

 

IL PACCHETTO MIGLIORA - L’alfiere del team Red Bull Honda è ottimista in vista di MotorLand Aragon, circuito su cui vanta un passato soddisfacente, con un terzo posto nella prima manche della stagione 2011 come miglior risultato.

Aragon è una sorta di gara di casa per me, dato che vivo ad Andorra”, ha detto Leon Camier. “Per questo sono molto felice di tornare a gareggiare in Europa, e spero che dopo i risultati positivi in Thailandia e il test positivo ad Assen stiamo continuando a migliorare il nostro pacchetto passo dopo passo”, ha aggiunto il pilota britannico.

Nonostante Aragon sia un circuito che mi piace, non ho mai ottenuto grandi risultati nel passato e quindi spero di essere più competitivo questo weekend in sella alla Fireblade”, ha concluso.

UN'OCCASIONE PER IMPARARE - Per il pilota americano, questo sarà il weekend di debutto sul circuito di Aragon in sella ad una Superbike. Jake Gagne ha già corso in altre categorie su questo tracciato, ma per la prima volta sarà a fianco di un team ufficiale Superbike, con l’obiettivo di migliorare i risultati finora ottenuti e diminuire il gap di distacco dal suo compagno di squadra Leon Camier, che attualmente ammonta a trentatré punti.

Il pilota statunitense si trova al sedicesimo posto della classifica complessiva, con nove punti ottenuti nei primi round della stagione 2018. “Non vedo l’ora di tornare in Europa e ricominciare a lavorare”, ha dichiarato Jake Gagne.

Fortunatamente, ho corso ad Aragon qualche anno fa, quindi sono contento di arrivare ad un circuito di cui conosco il layout perchè questo mi aiuterà a progredire più rapidamente”, ha aggiunto. “Dopo le difficoltà che abbiamo avuto in Thailandia, questo round sarà un’occasione per me e per il team per imparare molto e fare dei passi avanti”, ha concluso Gagne.