Nel terzo round del mondiale Superbike in gara1 solida prestazione per Marco Melandri, che dopo aver centrato la pole position ha anche siglato il giro veloce in gara. Il ravennate ha corso stabilmente tra i primi, ma sfortunatamente ha accusato un problema in staccata all'inizio dell'ultimo giro che lo ha costretto ad andare brevemente fuori pista ed accontentarsi del quarto posto. 

"È stata una gara un po' complicata. All'inizio ero in difficoltà in alcune aree, mentre sul finale ero più veloce”, ha detto Melandri dopo la gara del sabato. “Purtroppo non riuscivo a sorpassare con decisione. Ogni volta che incrociavo le linee con Forés la moto si muoveva un po' e non riuscivo a portare a termine gli attacchi. Alla fine del penultimo giro ho preso una forte imbarcata all'uscita dell'ultima curva e questo mi ha penalizzato nella staccata successiva. Peccato perché il nostro potenziale è più alto". 

Il podio - L’indomani Melandri puntava al podio, e l’impresa gli è riuscita, anche se con il terzo posto.

Partito dalla pole position, il ravennate ha lottato costantemente nel gruppo di testa salvo poi accusare un inconveniente con la pedana del freno posteriore all'inizio dell'ultimo giro, che lo ha costretto ad accontentarsi del terzo posto. 

“Avevamo un passo molto competitivo ma purtroppo non ho potuto essere aggressivo come avrei voluto”, ha dichiarato Melandri.

Ogni volta che provavo ad incrociare la traiettoria per fare un sorpasso, la moto iniziava a muoversi. All'ultimo giro ho rischiato di cadere alla curva 3 perché ho perso la leva del freno posteriore, ma fortunatamente sono riuscito a rimanere in piedi e, dato che era l'ultimo giro, a portare a casa il podio. È un buon risultato, ma possiamo fare di meglio. Continueremo a lavorare duramente per ottenere di più ad Assen", conclude Melandri.