Loris Baz, portacolori del Gulf Althea BMW Racing Team ora è in nona posizione in campionato a solo un punto dalla Kawasaki di Toprak Razgatlioglu.

Mentre alcuni team del mondiale Superbike sono stati a Brno per prepararsi per questo weekend di gara, il team Gulf Althea si è spostato più vicino casa, optando per Magione, ad un paio d’ore a sud di Imola. Qui, Baz è riuscito ad acquisire una visione più chiara di ciò di cui ha bisogno per chiudere il gap con i team davanti in griglia.

“Abbiamo avuto un test positivo la scorsa settimana e sono contento dei progressi fatti in termini di elettronica e per il forcellone”, ha detto Baz. ”Ora dobbiamo vedere come lavorano queste cose ad Imola. Abbiamo anche fatto dei miglioramenti in termini di controllo dell’impennata, che sarà importante questo weekend, quindi sono contento del lavoro fatto con il team e con i tecnici BMW”.

IL RITORNO A IMOLA - Correre da solo significa raddoppiare la sfida per un pilota del Mondiale Superbike, ma Loris Baz sembra non essere troppo preoccupato dalla situazione. Ad Assen, il francese ha ottenuto due migliori risultati da quando è tornato, mostrando un buon passo ed uno spirito competitivo durante tutto il weekend.

“Non vedo l’ora di vedere quanto riusciremo a ridurre il gap, sarà interessante, anche perché non corro ad Imola dal 2014”.

In quell’occasione Baz aveva tagliando il traguardo in quarta posizione in entrambe le gare. Ha anche finito secondo in Superstock 1000 nel 2012, proprio prima di passare al WorldSBK.