“Arriviamo a Brno con la voglia di riprenderci dopo Donington, che non è stato un round facile per noi”: con queste parole Chaz Davies sintetizza lo stato d’animo di tutta la squadra Ducati, reduce dal weekend inglese dove i piloti del team Aruba.it non sono rientrati nemmeno tra i primi 4: un risultato così negativo non accadeva dal secondo round della stagione 2015.

UN BRUSCO STOP - Marco Melandri ha aperto la stagione con una doppietta; poi Chaz Davies ha vinto le seconde gare in Tailandia ed in Spagna. Ma a sei gare dal trionfo di Davies a MotorLand Aragon, ci sono stati molte soddisfazioni, tra podi e giri conclusi in testa, ma nessuna vittoria. Una tale assenza dei piloti in rosso dal gradino più alto del podio non si vedeva dal 2016, quando Davies ha disputato otto gare senza vincerne nemmeno una.

“Dobbiamo prendere le cose per come vengono, un passo alla volta. Il nostro primo obiettivo è quello di migliorare il nostro pacchetto, dobbiamo solo scendere in pista con i nostri rivali”, ha detto ancora Davies, che è comunque ancora secondo nella classifica iridata e arriva a Brno con voglia di fermare questo digiuno.

Anche Melandri proverà una ripresa dopo uno dei weekend più deludenti da quando corre nel mondiale Superbike: “Siamo impazienti di far bene e siamo positivi, perché ogni gara è una storia diversa quest’anno”, afferma l’Italiano.

Entrambi i piloti hanno fatto dei test a Brno qualche settimana fa e hanno lasciato la città della Moravia con sensazioni simili: “I test che abbiamo fatto sono andati bene, ma ci siamo concentrati sulla configurazione del setup, mentre nel weekend di gara dovremo mettere tutto insieme”, dice Davies, che cercherà il suo primo podio a Brno.

MELANDRI: UN TRACCIATO FLUIDO - Il ruolino di marcia di Melandri a Brno è ottimo, con molte vittorie sul circuito ceco ottenute già nella classe 125cc. “I test fatti in Repubblica Ceca sono andati piuttosto bene, anche se la nostra priorità è stata quella di migliorare la stabilità in generale e di non preparare un setup specifico per la gara. Il tracciato in sé è fluido, mi è sempre piaciuto ed in passato ho ottenuto buoni risultati”, ha detto Melandri.

RINALDI: ATTENZIONE AL CALDO - Il pilota junior Michael Ruben Rinaldi si prepara ad una nuova sfida: a Brno ha corso una volta sola, nel campionato Moto3, ma ha fatto esperienza negli ultimi test: “Il layout lo rende divertente da guidare, anche se ci sono alcuni dossi. I test sono stati positivi, siamo pronti a partire da una buona base, ma sappiamo anche che i nostri rivali sono stati molto competitivi qui. La situazione può cambiare per via delle alte temperature, quindi probabilmente dovremo fare degli aggiustamenti”, ha detto Rinaldi.