Jonathan Rea e la sua Kawasaki hanno condotto una gara perfetta, sempre in testa, conquistando la sesta vittoria stagionale, che lo ha reso il pilota più vincente nella storia del mondiale Superbike. Con 60 vittorie, Rea supera anche la leggenda Carl Fogarty.

Sul tracciato di Brno, il più lungo della stagione, gara1 del mondiale Superbike i ha vissuto tre partenze. Al primo via Rea ha superato il suo compagno di squadra Tom Sykes dopo i primi metri, ma una caduta di Jordi Torres prima ed una di Michael Ruben Rinaldi poi, hanno costretto all’esposizione della bandiera rossa per ripristinare un airfence e quindi la sicurezza in pista.

Dopo un secondo via annullato per problemi al semaforo, il terzo start ha visto una gara ridotta a 16 giri. Sykes ha difeso la sua posizione in curva 1, ma Rea è passato davanti poco dopo. Marco Melandri è riuscito a sorpassare Alex Lowes che lo aveva sorpreso in partenza e ha messo Sykes sotto pressione. Dietro di loro, Michael van der Mark si è scambiato più volte la quarta posizione con il suo compagno di box in Yamaha Alex Lowes.

Rea ha continuato inarrestabile a dominare fino alla bandiera a scacchi. È stato l’unico pilota a scendere sotto i due minuti, mantenendo sempre 4-5 secondi di gap tra sé ed i suoi avversari.

Alle spalle del leader, Melandri ha avuto la meglio su Sykes al quarto giro, conquistando il secondo posto, il miglior risultato stagionale dopo la doppietta di apertura. Per Melandri è il quinto podio nel mondiale Superbike a Brno ed un ottimo ritorno dopo il weekend negativo di Donington. Sykes ha tagliato il traguardo in terza posizione, a due secondi dal ravennate.

Il podio non è stato raggiungibile per i due piloti Yamaha: van der Mark ha battuto Lowes prendendosi il quarto posto. Entrambi saranno dunque in prima fila alla partenza di Gara 2 domani.

La top ten - A metà gruppo bella battaglia tra Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia), che è tornato alla grande nelle prime posizioni. Ha avuto la meglio sul compagno di squadra Lorenzo Savadori, che è comunque riuscito a sopravanzare Davies negli ultimi giri, chiudendo settimo.

Chaz Davies con la Ducati ha lottato per concludere la gara in ottava posizione e perde punti preziosi in classifica iiridata.

Leon Camier sulla Honda è riuscito a conquistare nuovamente la top 10. Ancora non completamente in forma dopo il recente infortunio, il britannico si è piazzato nono al traguardo, davanti a Toprak Razgatlioglu, decimo e primo pilota indipendente a Brno.

Il campione in carica Jonathan Rea ha ora un vantaggio di 81 punti su Chaz Davies.

 

Qui la classifica di gara.