Michael van der Mark ha trovato la chiave di volta della sua Yamaha, mettendo a segno due vittorie e sette podi in questa prima parte di stagione, che gli valgono la terza piazza in classifica sodi campionato.

Ora il 25enne olandese, si prepara ad affrontare gli ultimi quattro round e l’obiettivo è di conquistare altri successi, rasserenato anche dal rinnovo con la squadra ufficiale dei tre diapason.

UN PROGETTO IN CRESCITA - Sono molto felice di restare con Yamaha”, ha detto van der Mark in un’intervista con WorldSBK.com. “È un progetto in crescita e non ha raggiunto il pieno potenziale, quindi sarà bello fare ancora un altro passo insieme. Ho molto supporto dalla squadra e da Yamaha, si continua a crescere e questo è molto importante, è fantastico per l’azienda.

Essere con le stesse persone ti permette di avere un ottimo atteggiamento. Credo sia lo stesso per tutto il team, insieme lavoriamo molto bene e siamo insieme da due anni ormai. Continuare a lavorare per il terzo anno è buono per l’intera squadra, non solo per me”, ha aggiunto van der Mark.

UNA DECISIONE FACILE -  Decidere di rimanere in Yamaha è stata “una decisione abbastanza facile”, ha detto van der Mark. “Abbiamo iniziato a parlare del 2019 a Donington. Dopo i buoni risultati di Assen e della doppietta in Gran Bretagna, così come le prestazioni solide di questa stagione fino ad ora, è stato semplice decidere di restare con Yamaha. Mi sento parte della famiglia. E’ bello sentire di essere parte di questo gruppo e di poterci lavorare”.

La doppietta di Donington ha costituito un momento determinante in termini di fiducia con il team.

“Era il nostro obiettivo in questa stagione e l’abbiamo raggiunto. Poi Alex (Lowes, ndr) ha vinto il weekend successivo ed è stato bello per il team e per l’atmosfera nel box”, ha commentato van der Mark.

BILANCIO POSITIVO - “Nel complesso è stato un buon anno, anche nelle gare in cui non siamo saliti sul podio non siamo stati lontani. Quando non abbiamo vinto siamo riusciti ad essere tra i primi tre e questo ci porta ad essere terzi in classifica”, è il bilancio dell’olandese di Yamaha.

Alla domanda se l’anno prossimo sentirà più pressione, van der Mark ha risposto che, al contrario, si sente “un po’ più rilassato. Sono circondato dalle stesse persone e ci possiamo concentrare sul nostro obiettivo. È bello quando si conosce la gente e non ci si deve abituare, si prova semplicemente a trovare la miglior moto ogni weekend", spiega l'olandese.

Quest’anno l’obiettivo era di lottare per il podio ad ogni gara e di conquistare la prima vittoria, quindi l’anno prossimo dovrebbe essere quello di combattere per il titolo”, conclude van der Mark.