Troy Bayliss è rimasto ancorato nel cuore dei ducatisti. Lo abbiamo potuto constatare personalmente quando l’australiano è stato preso pacificamente d’assalto dal pubblico del WDW, nei tre giorni di festa Ducati a Misano. E lo conferma la quotazione della moto che Troy Bayliss ha utilizzato nella Race of Champions. Messa all’asta insieme alle altre 12 Panigale V4 S utilizzate dagli altri piloti, ciascuna con la livrea del pilota che l’ha utilizzata, la Ducati numero 21 è a quota 120.450,00 euro, con 131 offerte a poco più di un giorno dalla chiusura dell’asta su eBay.

LE ALTRE QUOTAZIONI - In questa particolare classifica, al secondo posto si piazza la V4 S numero 4 di Andrea Dovizioso, che ha ricevuto 92 offerte, la più alta delle quali di 47.900,00 euro. Terzo gradino del podio per la numero 33, quella di Marco Melandri, a quota 45.400,00 con 135 offerte, e di poco davanti a quella di Jorge Lorenzo, che ha ricevuto 84 offerte e viaggia a quota 45.000,00 netti.

Quinto posto per la Panigale usata da Danilo Petrucci, a quota 42,050,00, mentre per aggiudicarsi quella di Michele Pirro si dovrà fare un’offerta superiore a 41.350,00. In settima posizione si piazza la Panigale usata da Chaz Davies, che con 95 offerte è valutata al momento 35.300,00, poco più di quella di Jack Miller, a 35.050,00 con 40 offerte.

A completare la top ten ci sono le moto di Tito Rabat, a 32.750,00, e quella di Michael Ruben Rinaldi, a 32.200,00, mentre i ‘fanalini di coda’ sono quelle con la livrea di Xavi Fores, a 32.150,00, di Karel Abraham, a 31.150,00 e di Xavier Simeon, a 31.050,00.

Il prezzo di listino della moto è di € 28.140.00. Ma per il fatto di essere quella con cui Bayliss ha corso la Race of Champions il suo valore è aumentato di almeno 90.000,00 euro. E poi non dite che non è un fenomeno...