Nei giorni scorsi Ducati ha annunciato l’arrivo di Alvaro Bautista nella squadra del mondiale Superbike al fianco di Chaz Davies e, quindi, evidentemente al posto di Marco Melandri.

Perché Bautista - Della scelta di Alvaro Bautista ha parlato anche il direttore sportivo di Ducati, Paolo Ciabatti, che ha spiegato la decisione ai microfoni di Simon Crafar durante il GP di Gran Bretagna.

“Perché abbiamo scelto Alvaro?”, inizia Ciabatti. “Un paio di mesi fa abbiamo iniziato a pensare a quali piloti fossero in grado di guidare la Panigale V4 l’anno prossimo nel mondiale Superbike. Avevamo entrambi i piloti della Superbike in mente, ma tenevamo d’occhio anche le prestazioni di Alvaro”.

E alla fine è stato scelto lo spagnolo, viste le sue prestazioni in MotoGP quest’anno.

“Dopo un avvio di stagione difficile, ha sempre lottato per la top 10, cosa complicata da fare in MotoGP oggi. Alla fine abbiamo deciso che fosse il compagno di squadra ideale per Chaz e per ottenere buoni risultati e avere alti livelli nel World Superbike”, ha detto Ciabatti.

 “Non voglio sembrare cattivo nei confronti di Marco, che ha fatto un grande lavoro ed è ancora molto veloce”, ha aggiunto il direttore sportivo della ‘rossa’. “È stato molto professionale con il team Ducati, ma a volte bisogna prendere una decisione. Questa è sempre difficile, ma in questo caso penso che abbiamo fatto la scelta giusto per il mondiale Superbike l’anno prossimo con Alvaro”.